OpenX raccoglie $10 milioni per crescere ancora

Traduzione e adattamento dall’inglese dell’articolo del New York Times di Phil Vardena.

Nell’anno trascorso da quando Tim Cadogan ha lasciato Yahoo ed è diventato il direttore generale di OpenX, il server di annunci gratuiti per gli editori web si è trasformato in una profittevole piattaforma per compravendere spazi pubblicitari.

Ora, ha raccolto $ 10 milioni nella sua terza tornata di finanziamento, che porta il totale degli investimenti in OpenX a $ 31 milioni. DAG Ventures ha sottoscritto la nuova tornata di investimento ed è stato affaincato da investitori esistenti: Accel, Index Ventures, Mangrove Capital, First Round Capital e Jonathan Miller, presidente di OpenX e lcapo della divisione digitale di News Corporation.

OpenX mosse i primi passi come un programma di gestione di banner open-source per le piccole e medie case editrici. Oggi serve 300 miliardi di annunci al un mese per 38.000 editori e i loro 150.000 siti web. In aprile ha inaugurato OpenX Market, un mercato per la compravendita della pubblicità.

Il signor Cadogan, che in precedenza ha gestito a livello mondiale il mercato della pubblicità su Yahoo e la ricerca di Overture, confronta OpenX Market al mercato degli agricoltori. “Si può andare a fare il giro delle aziende agricole e acquistare sul posto i loro prodotti, ortaggi, latte, mirtilli,  e ci si impiega tutto il fine settimana, o si può andare al mercato. Stiamo applicando questo approccio “, ha detto Cadogan.

“La nostra tesi è che abbiamo un gran numero di editori e una buona quantità di inventario, così vogliamo utilizzare la nostra ampia capacità di servire annunci per mettere insieme il tutto e rendere l’acquisto più facile per le persone”, dice.

Anche Google e Yahoo gestiscono un mercato, ma il Sig. Cadogan dice che le piccole e medie case editrici non sono ben servite dalle attuali opzioni. Tra gli editori che usano OpenX ci sono ad esempio TechCrunch e ReadWriteWeb.

Ecco come funziona: se un editore web che utilizza OpenX Market sta per pubblicare un annuncio di un inserzionista che paga 1 dollaro per l’annuncio, OpenX per prima cosa esegue un’asta in contemporaea per vedere se si può arrivare ad un più elevato prezzo per l’annuncio. Se è questo il caso, viene mostrato tale annuncio a prezzo più alto e OpenX trattiene il 15 per cento ottiene un taglio. Se invece non è possibile, si mostra l’annuncio originale.

“Abbiamo cercato di rendere il mercato molto, molto semplice”, ha detto Cadogan.

Fidarsi è bene, controllare con OpenX è meglio!

Traggo ispirazione da questo post sul blog di OpenX.

OpenX è il più diffuso programma indipendente di distribuzione dei banner pubblicitari al mondo. È usato da più di 100.000 siti web in più di cento Stati.

Tra i motivi del successo, sicuramente c’è il fatto che è un programma gratuito.
Ma la gratuità non è l’unica ragione.
Per quanto mi riguarda, ce ne sono altre due.

Sto usando, da qualche mese, la versione hosted (quella in cui il programma risiede nei computer di OpenX). Sono molto soddisfatto, perché il funzionamento è ottimale e il quadro comandi è organizzato in modo intuitivo. Avevo scaricato la versione di OpenX che va installata sul proprio sito, ma mi sono arreso di fronte alla complessità della configurazione (l’installazione è abbastanza semplice anche per uno come me, che non è un “maghetto”).
La prima ragione del successo, dunque, [Leggi tutto…]

Stiamo sperimentando l’OpenX hosted beta programme!

Nei giorni scorsi mi sono occupato un paio di volte di OpenX, la piattaforma software per la gestione degli spazi pubblicitari online, gratuita, distribuita sotto licenza GPL.

A partire dal 18 gennaio di quest’anno, OpenX ha messo a disposizione di una ristretta cerchia di editori la versione “hosted” del proprio programma. In breve, ciò significa che gli editori avranno la possibilità di usare OpenX senza necessità di scaricare il software per poi installarlo sul proprio server. Ciò è particolarmente utile per i piccoli editori [Leggi tutto…]

OpenX sta sviluppando plugin per Alfresco, Drupal, eZ Publish, Joomla!, WordPress

Novità recentissima da OpenX

OpenX, il popolare programma gratuito di gestione degli spazi pubblicitari, sta sviluppando plugin per i seguenti software CMS: Alfresco, Drupal, eZ Publish, Joomla!, WordPress.

In una mail spedita a editori iscritti a una loro lista, OpenX spiega di stare cercando editori, che usino particolari programmi CMS, che aiutino OpenX nello sviluppo di moduli e plugin. OpenX si rivolge agli editori perché aiutino a determinare le caratteristiche e la funzionalità in via di sviluppo (qui un recente blog post sull’argomento). I software interessati, al momento, sono: Alfresco, Drupal, eZ Publish, Joomla!, WordPress. Tali CMS sono stati scelti in quanto i più diffusi tra gli editori che usano (o vorrebbero usare) OpenX.

Si prevede di rendere il pannello di controllo di OpenX più semplice da [Leggi tutto…]

OpenX, programma di gestione degli spazi pubblicitari web, cerca di farsi strada

Qualche mese fa, mentre cercavo un sistema per gestire in proprio gli spazi pubblicitari, mi sono imbattuto nel sito OpenAds. Peraltro, recentemente, il sito è stato ribattezzato OpenX, come spiegato in questo post (in inglese).

Quali sono le caratteristiche più importanti di OpenX? Com’è la “prova su strada”?

[Leggi tutto…]