web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fotografie di Fenegrò

Filed Under Fenegrò, Girare in giro, mangiare, bere, divertirsi, Mondo Internet | Comments Off on Fotografie di Fenegrò

Fenegrò è il mio paese.

Navigavo spensieratamente via Internet, ho visitato il sito di Fenegrò su Wikipedia. Mi sono accorto che non c’erano sono fotografie.

Allora ne ho scattate un po’ con l’obbiettivo di condividerle.

Attenzione, le fotografie pubblicate su questo post sono © Giancarlo Nicoli, che sono poi io. Vieto qualsiasi uso, commerciale e no. Tuttavia, consento l’uso gratuito a scopo non commerciale a Wikipedia e Wikivoyage.

Cliccando su ogni foto si può visualizzare l’immagine in formato nativo, che è più grande di come la vedete impaginata.

Le fotografie sono state scattate in stagioni diverse.

Appena possibile ne scatterò altre.

Il municipio di Fenegrò, visto da via Colombo.

Il municipio di Fenegrò, visto dall’ingresso principale di via Colombo.

 

di Giancarlo Nicoli

Empire: Four Kingdoms – suggerimenti, dritte, istruzioni. Come giocare per vincere.

Filed Under Mondo Internet | Comments Off on Empire: Four Kingdoms – suggerimenti, dritte, istruzioni. Come giocare per vincere.

È da qualche settimana ormai che sono presissimo a giocare con Empire: Four Kingdoms, il gioco della tedesca GoodGame Studios.

Si puo giocare a Empire: Four Kingdoms da piu dispositivi? Sì, ci gioco su smartphone e su iPad.

Penso che sia importante specificare subito che Empire: Four Kingdoms è una app per dispositivo mobile. Lo stesso gioco su personal computer è invece  Goodgame Empire. I due giochi funzionano quasi allo stesso modo, ma sono due mondi completamente diversi. Non è possibile costruire un castello su dispositivo mobile e poi giocare con lo stesso castello sul computer di casa. Invece è possibile costruire un castello su uno smartphone e poi giocare con lo stesso castello su iPad o tablet o su un altro smartphone.

Per chi non conoscesse questo gioco, riporto di seguito una breve descrizione.

Empire: Four Kingdoms è un gioco di strategia.

Il giocatore inizia la sua avventura con un piccolo castello. Un tutorial, ben fatto e semplice da capire, guida il giocatore per i primi cinque livelli. Il gioco prevede di far crescere il castello con nuove costruzioni e con il costante miglioramento delle costruzioni esistenti.

Sono previsti attacchi e difese con eserciti, per conquistare i cosiddetti punti onore e punti gloria.

Si può giocare standosene per contro proprio o unendosi a coalizioni esistenti o creando nuove coalizioni di giocatori.

Come dice il testo che accompagna il gioco:

Costruisci fortezze che durino per l’eternità e unisciti ad altri giocatori in potenti COALIZIONI. Conquista avamposti strategicamente importanti e poni le basi per una fiorente ECONOMIA. Esplora nuovi continenti e lotta per la supremazia nel regno con innumerevoli altri giocatori. Manda in battaglia la milizia e riduci in macerie i castelli dei tuoi nemici. Scegli tra un’ampia gamma di ARMI letali per ATTACCARE e DIFENDERTI. Regna su un potente IMPERO e diventa una leggenda nel pluripremiato MMO strategico Empire: Four Kingdoms.

Installa subito il popolare gioco strategico di Goodgame Studios sul tuo Kindle.

√ Goditi ore infinite di divertimento GRATUITO
√ Più di 15 MILIONI DI GIOCATORI sono già iscritti
√ Raccogli risorse e dai una svolta all’ECONOMIA
√ Forma potenti COALIZIONI con altri giocatori e combatti in epiche battaglie contro milioni di altre persone
√ QUATTRO ENORMI REGNI con sfide emozionanti ti aspettano
√ Pianifica BATTAGLIE STRATEGICHE con oltre 50 diverse unità e tantissime armi
√ Affronta e supera EVENTI emozionanti
√ Innumerevoli ore piene di adrenalina tutte da giocare per conto tuo o insieme alla COMMUNITY

Problemi e domande: http://support.goodgamestudios.com/?lang=it&g=16
Forum e community: http://it.board.goodgamestudios.com/empirefourkingdoms
Facebook: https://www.facebook.com/EmpireFourKingdoms
Termini e condizioni: http://www.goodgamestudios.com/terms_it/

Four Kingdoms = quattro regni

Il gioco si sviluppa in quattro regni diversi: il verde (Il Grande Impero), i ghiacci (Il Ghiacciaio Semprinverno, disponibile dal livello 30) le sabbie (Le Sabbie Ardenti, disponibile dal livello 40) e il fuoco (Le Vette della Fiamma, disponibile dal livello 50).

Assetto di base – Castello e avamposti

Per avere un assetto di base: disporre due avamposti (nel gergo del gioco: “ava”)  in cui ci sono solo soldati di attacco.

Nel castello e nel terzo avamposto ci saranno solo soldati di difesa.

Per gli attacchi radunate tutte le truppe d’attacco in un solo avamposto, quello che produce più cibo e poi sferrate l’attacco con tutte le truppe.

Consiglio di radunare le truppe di difesa nel castello per le ore in cui sapete che non potete collegarvi al gioco, per esempio durante la notte. Altrimenti una parte delle truppe di difesa va spostata in uno degli ava. Questo serve perché molti giocatori spiano solo il castello e trascurano di spiare gli ava. Quando è in arrivo un attacco potete spostare le truppe nel castello e respingere l’assalto.

È opportuno far crescere la produttività degli avamposti, per avere più risorse e supportare più soldati.

Normalmente l’ava per i soldati di difesa è quello più vicino al castello: i soldati possono essere spostati più rapidamente.

Figura misteriosa

Sembra messa apposta per far litigare i giocatori.

Come comportarsi con la figura misteriosa?

Per tutti i giocatori: verificare l’integrità del castello da attaccare e spiare la consistenza delle forze.

Giocatori con e senza coalizione (coal): caso 1: il castello da attaccare è di un giocatore privo di coal. Se il castello da attaccare è in fiamme ed è difeso solo da contadini, vuol dire che è abbandonato e si può attaccare senza indugi. Se il castello da attaccare è ben difeso, contattare il giocatore e proporre un accordo. L’accordo in genere è consentire l’attacco (il giocatore attaccato sposta le truppe e toglie gli strumenti di difesa) in cambio di risorse. In presenza di castello ben difeso e impossibilità di accordarsi, è bene cambiare obbiettivo.
Caso 2: il castello da attaccare è di un giocatore che fa parte di una coal. Contattare il giocatore e proporre un accordo. Se il castello da attaccare è in fiamme ed è difeso solo da contadini, vuol dire che è abbandonato, ma non si può attaccare subito, c’è il rischio di scatenare ritorsioni o una guerra tra coal. Se il giocatore da attaccare non risponde e ha il castello abbandonato, bisogna contattare il Re o giù giù il vicerè, fintanto che qualcuno risponde e dà il consenso all’attacco. Se il giocatore da attaccare non risponde e ha il castello ben difeso, bisogna cambiare obbiettivo.

Nel ghiacciaio Sempreinverno

La prima cosa da fare è costruire il deposito, per poter ricevere risorse dal verde o da altri giocatori (quest’ultima cosa vale per chi è in coal). Avere più risorse a disposizione nel castello del ghiacciaio Sempreinverno ne accelera lo sviluppo.

Altre informazioni generali

L’ app è gratuita. Ci sono acquisti facoltativi (i rubini di cui sopra) che consentono di dare un vantaggio rispetto ai giocatori che non comprano nulla. È possibile disattivare gli acquisti in-app dalle impostazioni del proprio dispositivo.
Il gioco richiede una connessione a Internet, altrimenti non si riesce a combinare nulla.

Il presente post è un work in progress. Via via che mi inoltrerò nel gioco e imparerò nuove cose, aggiornerò questa pagina.

Potete usare lo spazio dei commenti per porre domande. Se sarò in grado, risponderò volentieri.

7 agosto 2014

Sembra che ci sia un bug nella nuova versione per iPhone. Non si riesce ad andare sulla mappa globale, il programma va in crash e il gioco si chiude. Gira un pettegolezzo secondo cui alcune coalizioni sarebbero in sciopero contro questo bug!

16 agosto 2014

Non è un pettegolezzo, alcune coalizioni sono in sciopero contro i bug del gioco. In particolare, il testo della chat interna è troppo piccolo per smartphone e iPhone (per iPad va bene) e il programma va in crash (con iPhone) quando si tenta di visualizzare la mappa globale.

di Giancarlo Nicoli

Millionaire n°1 – Gennaio 2012

Filed Under Mondo Internet | Comments Off on Millionaire n°1 – Gennaio 2012

Premetto che questo post, come il precedente e altri che seguiranno, dedicati al mensile “Millionaire“, è un post soprattutto per me.

Mi càpita di leggere la rivista, non tutti i mesi peraltro, in questo sono un lettore discontinuo, la trovo interessante, ma non ho spazio in casa per conservare i numeri.

Ho preso l’abitudine di leggere la rivista con sotto mano un foglio A4, sul quale segno il numero di pagina che contiene un argomento per me di particolare interesse e di fianco gli indirizzi web che vorrei andare a visitare.

Ho pensato di raccogliere su questo blog i link più interessanti, per ciascun numero.

I link del numero di gennaio 2012, che desidero conservare, sono:

  • http://www.doooing.it/ – il sito era in costruzione al momento della pubblicazione di “Millionaire” (Gennaio 2012) e lo è ancora a oggi (25 ottobre 2013).
  • http://www.h-farmventures.com/ – H-FARM è un Venture Incubator che opera a livello internazionale in ambito Web, Digital e New Media, favorendo lo sviluppo di startup basate su innovativi modelli di business.
  • http://www.fieradelfranchising.it/ – Franchising Nord: la Fiera più idonea per mettersi in proprio.
  • http://ctzen.it/Ctzen, quotidiano online, nasce il 5 dicembre del 2011 dall’iniziativa di un gruppo di giovani giornalisti che hanno in comune due cose: vivono a Catania, e sono convinti di poterla migliorare, e hanno partecipato al progetto Step1, periodico telematico della Facoltà di Lingue dell’Università di Catania. Un capitolo che si è chiuso nell’estate del 2011. Questa continuità è evidente se si guarda all’editore di Ctzen: l’associazione culturale Step2Catania. Gli stessi giornalisti, insomma, sono diventati editori. Liberi da ogni condizionamento economico. Decisi a sfruttare tutte le potenzialità del web.
  • http://it.startupbusiness.it/ – Nato nel 2008, Startupbusiness è la prima piattaforma web italiana dedicata a startup e spin-off, investitori, imprese, istituzioni, centri di ricerca, università, acceleratori d’impresa, incubatori, parchi scientifici e tecnologici, ricercatori, inventori, innovatori.
  • http://www.workingcapital.telecomitalia.it/Working Capital è il programma di Telecom Italia che dal 2009 aiuta l’innovazione, le idee e il talento a trasformarsi in impresa, supportando in modo diretto la nascita e lo sviluppo delle startup.
  • http://www.qiris.it/QIRIS is a non profit organization devoted to independent scientific research committed to social interests.
  • http://sethgodin.typepad.com/http://sethgodin.com/ – Rispettivamente il blog e il sito di SETH GODIN, the author of 17 books that have been bestsellers around the world and have been translated into more than 35 languages. He writes about the post-industrial revolution, the way ideas spread, marketing, quitting, leadership and most of all, changing everything.
  • http://www.spreaker.com/ – Scopri nuovi talenti nella più grande community di presentatori, musicisti e produttori.

I link sono verificati e funzionanti al momento della pubblicazione del post.

di Giancarlo Nicoli

Millionaire n° 9 – Settembre 2013

Filed Under Mondo Internet | Comments Off on Millionaire n° 9 – Settembre 2013

Premetto che questo post, come il precedente e altri che seguiranno, dedicati al mensile “Millionaire“, è un post soprattutto per me.

Mi càpita di leggere la rivista, non tutti i mesi peraltro, in questo sono un lettore discontinuo, la trovo interessante, ma non ho spazio in casa per conservare i numeri.

Ho preso l’abitudine di leggere la rivista con sotto mano un foglio A4, sul quale segno il numero di pagina che contiene un argomento per me di particolare interesse e di fianco gli indirizzi web che vorrei andare a visitare.

Ho pensato di raccogliere su questo blog i link più interessanti, per ciascun numero.

I link del numero di Settembre 2013, che desidero conservare, sono:

Non ho indicato tutti i link, presenti sulla rivista, relativi all’articolo su andare a vivere e lavorare a Berlino.

I link sono verificati e funzionanti al momento della pubblicazione del post.

di Giancarlo Nicoli

Pesci ospiti

La lista dei pesci ospiti non indica il livello in cui essi appaiono, perché la sequenza è stata modificata più volte, a seconda degli aggiornamenti del gioco. Comunque non ha importanza, perché è sufficiente identificare il pesce e cercare la pianta (o la combinazione) che lo farà restare nella vostra barriera corallina. Come trattenere:

  • Il cavalluccio marino bianco: 1 una roccia qualsiasi + 1 corallo a bolla argenteo
  • Il cavalluccio marino rosso: 1 bonsai marino verde + 1 bonsai marino verde vivo
  • Il cavalluccio marino verde: 1 erba marina dritta verde
  • Il drago marino bianco: 1 fiore marino bianco
  • Il drago marino marrone: 1 erba marina dritta verde + 1 erba marina dritta arancione
  • La medusa blu chiaro: 1 fondale rosato + 1 masso
  • La medusa gialla: 1 madrepora gialla + 1 letto di spugna gialla
  • La medusa rosa: 1 Bocciolo marino rosa + Cespuglio marino rosa
  • Il polpo giallo: 1 conchiglia piccola + 1 una roccia piana + 1 una roccia + 1 un cespuglio marino verdino
  • Il polpo rosso: 1 corallo a spirale rosso + 1 corallo a spirale lilla
  • Il polpo verde: 1 fiore marino verde

Pesci amici

È facile trattenerli perché è il gioco stesso che fornisce le informazioni su quali piante coltivare o quali oggetti inserire per raggiungere lo scopo. Come trattenere:

  • Dory: posizionare la “Testa Tiki di Dory”
  • Jacques: costruire l’elmetto in pietra di Jacques. L’elmetto in pietra di Jacques costa 1.400 sabbiadollari
  • Gluglù: costruire il Nascondiglio di Gluglù
  • Deb: costruire il Guscio di Deb.
  • Scorza e Guizzo: costruire la Fontana sommersa di Guizzo.

Pesci rari

I pesci rari arrivano nella scogliera in seguito alla crescita di una pianta rara; oppure in seguito a “missioni” speciali. Ogni pesce raro, se nutrito di alghe, “genera” una perla, che è possibile raccogliere dopo 24, 48 o 72 ore – a seconda del pesce raro.

  • Il granchio vampiro arancione. Per ottenerlo è stato necessario coltivare 8 piante rare.
  • Il granchio vampiro rosso: è stato disponibile dal mattino del 31 ottombre (giovedì) fino alla mezzanotte di domenica 3 novembre 2013. Per averlo era necessario coltivare 10 piante rare qualsiasi. Nutrito con 4.000 alghe, genera una perla dopo 24 ore
  • Pesce pigiama bianco: disponibile periodiocamente, ottenibile tramite il completamento di un “compito” definito per l’occasione. Nel mio caso è stato necessario far crescere 8 piante rare qualsiasi entro un tempo stabilito. Nutrito con 200 alghe, genera una perla dopo 72 ore
  • Il pesce pigiama dorato: disponibile periodiocamente, ottenibile tramite il completamento di un “compito” definito per l’occasione. Nel mio caso è stato necessario aprire 12 forzieri entro un tempo stabilito
  • Il pesce cardinale giallo: disponibile periodiocamente, ottenibile tramite il completamento di un “compito” definito per l’occasione. Nel mio caso è stato necessario far crescere 8 piante rare qualsiasi entro un tempo stabilito. Nutrito con 10.000 alghe, genera una perla dopo 48 ore
  • Il pesce pappagallo rosso: sempre disponibile. Nutrito con 16.000 alghe, genera una perla dopo 48 ore
  • Pastinaca arancione a macchie blu. Ottenuta in occasione della Festa del Ringraziamento (Thanksgiving) 2013.
  • Pesce mandarino rosso. Arrivato a metà dicembre 2013, per ottenerlo era necessario completare un “compito” definito per l’occasione. Nel mio caso è stato necessario coltivare 8 piante rare entro un tempo stabilito. Nutrito con 1.300 alghe, genera una perla dopo 72 ore
  • Pesce angelo fiamma. Arrivato durante la settimana di Natale 2013. Per ottenerlo era necessario svolgere tre compiti diversi: piantare 5 muschi innevati (ciascuno costa 300 sabbiadollari); poi aprire 12 forzieri; infine piantare 3 erbe marine bianche (ciascuna costa 10 perle). Nutrito con 25.000 alghe, genera una perla dopo 24 ore
  • Il pesce rana clown rosso. Arrivato a gennaio 2014. Per ottenerlo era necessario far cresecere 8 piante rare in due giorni.  Nutrito con 13.000 alghe, genera una perla dopo 48 ore
  • Il pesce trombetta rosso: sempre disponibile. Nutrito con 9.000 alghe, genera una perla dopo 48 ore
  • Il pesce angelo bicolore dorato. Per ottenerlo era necessario far cresecere 8 piante rare in due giorni. Nutrito con 3.000 alghe, genera una perla dopo 72 ore.
  • Il pesce angelo bicolore rosso e giallo: sempre disponibile. Nutrito con 2.500 alghe, genera una perla dopo 48 ore
  • Il pesce pegaso minore arancio: sempre disponibile. Nutrito con 60.000 alghe, genera una perla dopo 24 ore
  • Il pesce pegaso minore blu. Per ottenere questo pesce è stato necessario aprire 12 forzieri durante il fine settimana. Nutrito con 2.200 alghe, genera una perla dopo 72 ore
  • Il pesce pigiama verde: per ottenerlo è stato necessario aprire 12 forzieri entro il fine settimana. Nutrito con 990 alghe, genera una perla dopo 72 ore
  • Pesce candelamoa: per ottenerlo è stato necessario completare tre missioni diverse, in ognuna bisognava piantare alghe. Nutrito con 15.000 alghe, genera due perle dopo 48 ore.
  • Pastinaca verde a macchie blu. Per ottenere questo pesce è stato necessario aprire 12 forzieri durante il fine settimana. Nutrito con 700 alghe, genera una perla ogni 72 ore.

Nemo 1.5

Il 6 dicembre 2013 il gioco Nemo’s Reef è stato aggiornato alla versione 1.5. I livelli sono passati da 40 a 50. Sono state aggiunte alcune funzionalità, quali per esempio l’aiuola (vedi in seguito) e un comando che consente di vedere la barriera corallina a tutto schermo. Le aiuole sono spazi, che occupano 2×2 blocchi (come un qualsiasi corallo), dentro i quali posizionare 4 piante. Per esempio, piazzando quattro gorgonie sull’aiuola, crescerà una gorgonia nuova e migliore. Questa produrrà la stessa quantità di alghe dei quattro coralli nello stesso lasso di tempo. In pratica si ottimizzano gli spazi e i tempi di raccolta.

Nemo 1.6

Il 23 aprile 2014 il gioco Nemo’s Reef è stato aggiornato alla versione 1.6. Sono arrivati due nuovi personaggi, le tartarughe Scorza e Guizzo, rispettivamente padre e figlio.

C’è un nuovo gioco nel gioco, per così dire. Ogni quattro ore è possibile giocare a nascondino con Guizzo. In pratica bisogna trovare pesci nascosti entro un tempo definito, oppure entro un numero di mosse definito, oppure (il modo più difficile) entro tempo e mosse definite, insieme. Se si riesce a vincere, si ottengono punti esperienza e “lische”.
Ora i forzieri non vengono più aperti con perle o con sabbiadollari o gratis, ma vengono scassinati (la percentuale di apetura è bassa) oppure aperti con le lische.
Ogni mese c’è un pesce nuovo. Per trovarlo, bisogna azzeccare il forziere giusto. Più forzieri si aprono e più probabilità ci sono di trovare il nuovo pesce.
Ci sono miglioramenti nella reportistica dei livelli, che ora è più dettagliata; sono più grandi e più visibili i numeri relativi alle alghe, ai sabbiadollari, ai punti esperienza, che si raggolgono dopo ogni tocco sulle piante marine.

Semi misteriosi

Costano 800 sabbiadollari. Nella mia esperienza, solo circa 1 seme miserioso su 10 (10% di probabilità dunque) origina una pianta rara, in grado di attirare un pesce raro.

Semi enigmatici

Costano 10.000 sabbiadollari. Disponibili a partire dal livello 20. Ho seminato 3 semi e ho ottenuto 1 pianta rara. Siamo al 33% di probabilità per il momento (il campione è piuttosto ristretto!). Aggiornamento: ho piantato molti altri semi enigmatici durante il gioco, le probabilità di ottenere una pianta rara variano tra il 20 e il 30%.

Semi straordinariamente misteriosi

Costano 10 perle. Questi semi originano con certezza una pianta rara. Però non c’è certezza che la pianta rara non sia già presente nella scogliera.

Semi spettacolari

Costano 45 perle. Disponibili a partire dal livello 22. Questi semi originano con certezza una pianta rara. Però non c’è certezza che la pianta rara non sia già presente nella scogliera.

 

Con la versione 1.6 del gioco, la seguente parte, “Treasure Chests – Forzieri misteriosi” è diventata obsoleta. La conservo come riferimento biografico, diciamo così.

Treasure Chests – Forzieri misteriosi

Esse sono una aggiunta successiva, le prime versioni del gioco non le avevano. Che cosa sono? Come si può averne di più? I forzieri misteriosi compaiono a caso, il giocatore non è in grado di influenzare il loro arrivo. Essi vanno aperti velocemente, perché appaiono, restano disponibili per breve tempo – nella mia esperienza, poche decine di secondi – e poi scompaiono. Ne ho incontrati di tre tipi finora:

  • quelli che possono essere aperti gratis;
  • quelli che possono essere aperti in cambio di sabbiadollari; a mano a mano che i livelli aumentano, sono necessari sempre più sabbiadollari per aprire questi forzieri;
  • quelli che possono essere aperti in cambio di perle. 6 perle fino al livello 25 e 7 perle a partire dal livello 26.

Le ricompense possono essere:

  • sabbiadollari;
  • alghe;
  • punti esperienza (questo l’ho trovato su un sito in inglese, a me non è ancora capitato);
  • perle.

Aprire o non aprire? Nella mia esperienza, vale aprire sempre i forzieri misteriosi che possono essere aperti gratis. Solo se avete una buona riserva di sabbiadollari potete valutare di aprire i forzieri che possono essere aperti in cambio di sabbiadollari. Secondo me sono invece da lasciar perdere i forzieri che possono essere aperti in cambio di perle. Prima di scrivere queste righe ho voluto provare. Ero al livello 18 e avevo una riserva di 20 perle. Mi sono messo a giocare senza interruzioni, con l’intenzione di aprire tutti i forzieri che si fossero materializzati. Ho aperto un primo forziere, in cambio di 6 perle. Magnifico, c’erano dentro 9 perle! Totale 23 perle. Ho aperto un secondo forziere, c’erano circa 400 alghe. Totale, 17 perle. Ho aperto un terzo forziere, c’erano 176 alghe. Totale, 11 perle. Ho aperto un quarto forziere, c’erano circa 4.000 alghe, Totale, 5 perle. Il giorno dopo ho maturato una nuova perla, per un totale di 6 perle possedute. Ho aperto un quinto forziere, sempre al costo di 6 perle, c’erano 970 alghe. Totale perle rimanenti dopo l’esperimento: 0 (zero). Il mio consiglio è: non aprite i forzierie misteriosi, che vi chiedono perle per essere aperti, perché non conviene farlo.

Diario

13 agosto 2013

Sono in questo momento al livello 18. Stelle marine necessarie per arrivare al livello 19: 58.900. 1 pianta rara da un seme misterioso costa 800 sabbiadollari. 1 pianta rara da seme straordinariamente misterioso costa 10 perle.

19 agosto 2013

Sono arrivato al livello 19. Stelle marine necessarie per arrivare al livello 20: 74.100

Sabato 24 agosto 2013

Sempre al livello 19. Stamattina, quando ho aperto Nemo’s Reef, il gioco ha proposto di aprire 12 forzieri misteriosi entro 48 ore. Il premio è composto da 1.500 punti esperienza, 1.000 sabbiadollari e il pesce trombetta viola. I forzieri più comuni costano 6 perle. Non ne ho così tante. Cercherò di aprire forzieri con sabbiadollari o gratis, riservando le perle per gli ultimi due o tre forzieri, nel casi mi trovassi vicino al completamento della missione. Aggiornamento: oh no, non ce l’ho fatta a completare la missione.

Mercoledì 28 agosto 2013

Stamattina ho raggiunto il livello 20. Per arrivare al livello 21 saranno necessari 92.250 punti esperienza. Il livello 20 porta con sé un aumento dello spazio a disposizione per la barriera corallina e il “Parco giochi di Diva”, cioè un masso piramidale e un po’ di flora con una simpatica stella marina rossa, che ogni tanto ci saluta.

Lunedì 9 settembre 2013

Stamattina ho raggiunto il livello 21. Per arrivare al livello 22 saranno necessari 113.000 punti esperienza. Poco dopo aver raggiunto il livello 21 è arrivato il drago marino bianco. Per trattenerlo (ho comunque riportato questa informazione nella sezione pesci ospiti) ho piantato 1 fiore marino bianco.

Venerdì 13 settembre 2013

Aggiornamento per il gioco, giunto alla versione 1.4.2. Corretto bug di minore entità e prestazioni ottimizzate.

Mercoledì 16 ottobre 2013

Ho raggiunto il livello 22. Per arrivare al livello 23 saranno necessari 138.000 punti esperienza. Al livello 22 diventa disponibile il “seme spettacolare“, che costa ben 45 perle, un’enormità. Ho letto sui siti in inglese che questo seme non offre la garanzia di generare una pianta rara mancante nella collezione.

Venerdì 1 novembre 2013

Ho raggiunto il livello 23. Per arrivare al livello 24 saranno necessari 167.000 punti esperienza. C’è un’ulteriore espansione (verso destra) della scogliera. È arrivato il pesce Jacques (sfuggito ai barracuda senza un graffio). Per trattenerlo, bisogna costruire l’elmetto in pietra di Jacques – elmetto che costa 1.400 sabbiadollari.

Domenica 10 novembre 2013

È arrivata la medusa blu chiaro. Per trattenerla ho piantato 1 fondale rosato e ho posizionato 1 masso.

Sabato 16 novembre 2013

A partire da ieri e fino a domani, è possibile cercare di ottenere il pesce pigiama dorato e il pesce cardinale giallo.

Pajama Fish Reunion! Tornano i pesci pigiama. Dal 15 al 17 novembre 2013.

Pajama Fish Reunion! Tornano i pesci pigiama. Dal 15 al 17 novembre 2013.

Per ottenere il pesce pigiama dorato è necessario aprire 12 forzieri entro il tempo stabilito. Per ottenere il pesce cardinale giallo invece, sempre entro il 17 novembre, è necessario far crescere 8 piante rare qualsiasi. Non ho abbastanza perle per comprare contemporaneamente 8 semi straordinariamente misteriosi e 12 forzieri. Cercherò di aprire forzieri con sabbiadollari e gratis. Ma ci vuole tempo, non so se ne avrò abbastanza da dedicare al gioco. Prima vengono moglie e figli!

Domenica 17 novembre 2013

Strano ma vero, ce l’ho fatta. Ho ottenuto sia il pesce cardinale giallo che il pesce pigiama dorato. Sempre oggi ho raggiunto il livello 24. Per arrivare al livello 25 saranno necessari 201.000 punti esperienza. Duecentounomila! Tantissimi… chissà quanto tempo ci vorrà.

Martedì 19 novembre 2013

Arriva una pesciolina per Nemo! Bisogna coltivare un fiore marino bianco e un fondale rosato.

Domenica 24 novembre 2013

Chissà perché avevo capito che – coltivando un fiore marino bianco e un fondale rosato – sarebbe arrivata una… mmm… compagnia femminile per Nemo. Invece non è successo niente. Ho solo superato un compito. Con un altro compito, che prevedeva di coltivare una pianta rara da seme misterioso, una pianta rara da seme enigmatico e una pianta rara da seme straordinariamente misterioso, ho ottenuto il pesce pappagallo rosso. Ho dovuto coltivare sei semi misteriosi per avere una pianta rara e tre semi enigmatici per lo stesso obbiettivo. Poi Ovviamente un solo seme seme straordinariamente misterioso, che però, come sapete, è costato dieci perle.

Domenica 1 dicembre 2013

Durante questo fine settimana, in occasione del Thanksgiving statunitense (la Festa del Ringraziamento), era possibile ottenere una Pastinacea arancione a macchie blu. Era necessario aprire 12 forzieri entro oggi.

Arriva la Pastinacea arancione a macchie blu

Arriva la Pastinacea arancione a macchie blu

E… sì, ce l’ho fatta.

Domenica 8 dicembre 2013

Il gioco passa alla versione 1.5.

Nemo's Reef arriva alla versione 1.5

Nemo’s Reef arriva alla versione 1.5

Le novità sono:

  • Risparmia spazio con l’aiuola: è ora possibile avere a disposizione un numero limitato di cosiddette “aiuole”. Sono spazi, che occupano 2×2 blocchi (come un qualsiasi corallo), dentro i quali posizionare 4 piante. Per esempio, piazzando quattro gorgonie sull’aiuola, crescerà una gorgonia nuova e migliore. Questa produrrà la stessa quantità di alghe dei quattro coralli nello stesso lasso di tempo. In pratica si ottimizzano gli spazi e i tempi di raccolta.
  • Nuovi livelli 41-50. Questo gioco non avrà mai fine…
  • È stato inserito un comando che consente di guardare il “paradiso subacqueo” a schermo intero.

Inoltre sono al livello 25 e sono necessari 161.000 punti esperienza per arrivare al livello 26. Ne avevo impiegati 201.000 per arrivare al livello 25. Penso che i punti esperienza necessari per arrivare ai vari livelli siano stati ricalibrati sui 50 livelli.

Sabato 14 dicembre 2013

Arriva il pesce mandarino rosso

Arriva il pesce mandarino rosso

Ho coltivato le 8 piante rare richieste e ho ottenuto il pesce mandarino rosso. Martedì 17 dicembre 2013 Domenica scorsa sono passato al livello 26. Sono necessari 190.000 punti esperienza per arrivare al livello 27. Confermo quanto scrive DaViX_Reef_19 nei commenti, il gioco avverte – tramite una schermata in apertura – che il giorno 20 dicembre 2013 tutti i forzieri saranno apribili gratuitamente. Beh, bisogna vedere con quale frequenza saranno proposti. Sempre come anticipato da DaViX_Reef_19 nei commenti, a partire dal livello 26 il prezzo degli scrigni da aprire con le perle aumenta da 6 a 7.

Domenica 22 dicembre 2013

Sono ancora al livello 26… che noia, che barba… sembra interminabile. Da ieri sera compare una schermata che annuncia l’arrivo del pesce angelo di fuoco.

Tra il 24 e il 29 dicembre sarà possible ottenere il pesce angelo di fuoco

Tra il 24 e il 29 dicembre sarà possible ottenere il pesce angelo di fuoco

Tra il 24 e il 29 dicembre sarà possible ottenere il pesce angelo di fuoco. Per ottenerlo, così come dice l’annuncio, sarà necessario svolgere numerosi compiti.

Martedì 24 dicembre 2013

Finalmente sono arrivato al livello 27. Sono necessari 223.000 punti esperienza per arrivare al livello 28.

Mercoledì 25 dicembre 2013

Il giorno di Natale ho ottenuto il pesce angelo fiamma. Per ottenerlo era necessario svolgere tre compiti diversi: piantare 5 muschi innevati (ciascuno costa 300 sabbiadollari); poi aprire 12 forzieri; infine piantare 3 erbe marine bianche (ciascuna costa 10 perle). Nutrito con 25.000 alghe, genera una perla dopo 24 ore. Venticinquemila alghe! Mi domando chi mai “spenderà” così tante alghe per ottenere una perla.

Domenica 29 dicembre 2013

Sono passato al livello 28. Sono necessari 260.000 punti esperienza per arrivare al livello 29.

È arrivato subito il cavalluccio marino rosso. Secondo i siti in lingua inglese, per trattenerlo è necessario piantare un bonsai marino verde e un bonsai marino verde vivo. Appena completo la crescita delle piante vi so dire se è vero. Aggiornamento: è vero.

Lunedì 6 gennaio 2014

Sono passato al livello 29. Sono necessari 302.000 punti esperienza per arrivare al livello 30. Nel prossimo fine settimana sarà disponibile un nuovo pesce raro.

Domenica 19 gennaio 2014

Arriva il pesce rana clown rosso

Arriva il pesce rana clown rosso

Come da foto qui sopra, il nuovo pesce raro da conquistare era il pesce rana clown rosso. Nel giro di 2 giorni andavano fatte crescere 8 piante rare qualsiasi. Avevo scorta sufficiente di perle, quindi non ho fatto altro che piantare 8 semi straordinariamente misteriosi e in pochi minuti ho ottenuto il pesce.

Tre delle otto piante rare erano per me nuove, quindi ho ottenuto anche tre nuovi pesci rari: il pesce angelo bicolore rosso e giallo, il pesce trombetta rosso, il pesce pegaso minore arancio. Le alghe per nutrirli sono, rispettivamente: 2.500, 9.000 e ben 60.000!

Settimana scorsa sono passato al livello 30. Sono necessari 349.000 punti esperienza per arrivare al livello 31. Subito dopo essere arrivato al livello 30, è arrivato il pesce amico Gluglù. Per trattenerlo non ho fatto altro che seguire le istruzioni di Nemo e ho costruito il Nascondiglio di Gluglù.

Sbloccato il livello 30

Sbloccato il livello 30

A memoria, è la prima volta che al raggiungimento di un nuovo livello si ottengono perle in regalo (in questo caso, cinque).

Lunedì 27 gennaio 2014

Molti aggiornamenti oggi, perché ho qualche arretrato da raccontare.

E' in arrivo il pesce pigiama verde.

E’ in arrivo il pesce pigiama verde.

La settimana scorsa avete visto comparire la schermata, che ho riportato qui sopra. Durante il fine settimana era necessario aprire 12 forzieri, dopodichè sarebbe arrivato il pesce pigiama verde. Sono riuscito (ho avuto il tempo di aspettare) ad aprire i forzieri gratuiti e quelli che richiedono sabbiadollari, in questo modo ho evitato di usare perle. Ed ecco, è arrivato il pesce pigiama verde. Nutrito con 990 alghe, genera una perla dopo 72 ore.

Ieri sera, invece, sono passato al livello 31. Sono necessari 401.000 punti esperienza per arrivare al livello 32.

Subito dopo il salto di livello, è arrivato il polpo verde. Per trattenerlo, ho piantato un fiore marino verde. Vedremo se è quello giusto e se una pianta sola è sufficiente.

 Domenica 9 febbraio 2014

Settimana scorsa ho ottenuto il pesce pigiama bianco. E’ un pesce disponibile periodiocamente, come è capitato altre volte l’ho ottenuto tramite il completamento di un “compito” definito per l’occasione, ancora una volta è stato necessario far crescere 8 piante rare qualsiasi entro il fine settimana. Nutrito con 200 alghe, genera una perla dopo 72 ore.

A partire da domani, fino al 16 febbraio, ci sarà la settimana di San Valentino. Sono previste due piante in edizione limitata e un evento speciale durante il (prossimo) fine settimana.

Martedì 11 febbraio 2014

Nei giorni scorsi sono passato di livello. Sono necessari 458.000 punti esperienza per arrivare al livello 33.

Sono disponibili, per un periodo di tempo limitato (la settimana di San Valentino) l’erba marina dai rami blu, che costa 800 sabbiadollari e genera 100 sabbiadollari ogni 30 minuti; il corallo di fuoco, che costa 15 perle e genera 200 alghe ogni 12 ore.

Sabato 22 febbraio 2014

La settimana scorsa, quella di San Valentino, ha portato un nuovo pesce: il pesce Candelamoa. Per ottenerlo è stato necessario piantare alghe, così come specificato dal gioco. Questo pesce genera due perle ogni 48 ore e va nutrito con 15.000 alghe.

Durante questo fine settimana c’è un nuovo compito, bisogna aprire 12 forzieri per ottenere il pesce pastinaca verde a macchie blu.

Ieri ho superato un altro livello. Sono necessari 522.000 punti esperienza per arrivare al livello 34.

Come si arriva al livello 33 arrivano due pesci. Uno è Deb, è un pesce amico, per trattenerlo è sufficiente installare il “Guscio di Deb”. L’altro è la medusa rosa. Per trattenere la medusa rosa è necessario piantare 1 bocciolo marino rosa + 1 cespuglio marino rosa.

Sempre al livello 33 c’è una nuova espansione della barriera, verso sinistra.

Ho ottenuto il pesce Pastinaca verde a macchie blu. Per ottenere questo pesce è stato necessario aprire 12 forzieri durante il fine settimana. Nutrito con 700 alghe, genera una perla ogni 72 ore.

Martedì 11 marzo 2014

Domenica scorsa ho ottenuto il pesce angelo bicolore dorato. Per averlo bisognava coltivare otto piante rare entro il fine settimana. Nutrito con 3.000 alghe, genera una perla dopo 72 ore.

Sono arrivato al livello 34. Sono necessari 592.000 punti esperienza per arrivare al livello 35.

Giovedì 27 marzo 2014

Lo scorso fine settimana è arrivato un nuovo pesce, il pesce pegaso minore blu. Per ottenere questo pesce è stato necessario aprire 12 forzieri durante il fine settimana. Nutrito con 2.200 alghe, genera una perla dopo 72 ore.

Domenica 30 marzo 2014

Tra aprile e maggio arriverà un nuovo pesce misterioso!

Lunedì 21 aprile 2014

Ormai un paio di settimane fa ho ottenuto il pesce granchio vampiro arancione. Per ottenerlo è stato necessario coltivare otto piante rare.

Inoltre sono arrivato al livello 35. Sono necessari 669.000 punti esperienza per arrivare al livello 36. Questo gioco mi sembra interminabile… ;-)

Lunedì 5 maggio 2014

Ho diverse novità, le racconto tutte in una volta.

Sono arrivati Scorza e Guizzo: per trattenerli va costruita la Fontana sommersa di Guizzo.

Nemo 1.6

Il 23 aprile 2014 il gioco Nemo’s Reef è stato aggiornato alla versione 1.6. Sono arrivati due nuovi personaggi, le tartarughe Scorza e Guizzo, rispettivamente padre e figlio.

C’è un nuovo gioco nel gioco, per così dire. Ogni quattro ore è possibile giocare a nascondino con Guizzo. In pratica bisogna trovare pesci nascosti entro un tempo definito, oppure entro un numero di mosse definito, oppure (il modo più difficile) entro tempo e mosse definite, insieme. Se si riesce a vincere, si ottengono punti esperienza e “lische”.
Ora i forzieri non vengono più aperti con perle o con sabbiadollari o gratis, ma vengono scassinati (la percentuale di apetura è bassa) oppure aperti con le lische.
Ogni mese c’è un pesce nuovo. Per trovarlo, bisogna azzeccare il forziere giusto. Più forzieri si aprono e più probabilità ci sono di trovare il nuovo pesce.
Ci sono miglioramenti nella reportistica dei livelli, che ora è più dettagliata; sono più grandi e più visibili i numeri relativi alle alghe, ai sabbiadollari, ai punti esperienza, che si raggolgono dopo ogni tocco sulle piante marine.

Inoltre sono arrivato al livello 36. Sono necessari 754.200 punti esperienza per arrivare al livello 37.

È arrivato il polpo giallo: per trattenerlo è necessario piantare: una conchiglia piccola, una roccia piana, una roccia, un cespuglio marino verdino.

 

di Giancarlo Nicoli

Millionaire n° 6/7 – Luglio/Agosto 2012

Filed Under Mondo Internet | Comments Off on Millionaire n° 6/7 – Luglio/Agosto 2012

Premetto che questo post, come il precedente e altri che seguiranno, dedicati al mensile “Millionaire“, è un post soprattutto per me.

Mi càpita di leggere la rivista, non tutti i mesi peraltro, in questo sono un lettore discontinuo, la trovo interessante, ma non ho spazio in casa per conservare i numeri.

Ho preso l’abitudine di leggere la rivista con sotto mano un foglio A4, sul quale segno il numero di pagina che contiene un argomento per me di particolare interesse e di fianco gli indirizzi web che vorrei andare a visitare.

Ho pensato di raccogliere su questo blog i link più interessanti, per ciascun numero.

I link del numero di Luglio/Agosto 2012, che desidero conservare, sono:

Sebbene abbia elencato un numero di link contenuto, il numero di Millionaire di Lugio/Agosto 2012 è nel complesso interessante.

Tra i servizi più utili c’è quello riguardante il Brasile, Paese in crescita in un mondo in recessione.

I link sono verificati e funzionanti al momento della pubblicazione del post.

di Giancarlo Nicoli

Millionaire n° 7/8 – Luglio/Agosto 2011

Filed Under Mondo Internet | Comments Off on Millionaire n° 7/8 – Luglio/Agosto 2011

Premetto che questo post, come il precedente e altri che seguiranno, dedicati al mensile “Millionaire“, è un post soprattutto per me.

Mi càpita di leggere la rivista, non tutti i mesi peraltro, in questo sono un lettore discontinuo, la trovo interessante, ma non ho spazio in casa per conservare i numeri.

Ho preso l’abitudine di leggere la rivista con sotto mano un foglio A4, sul quale segno il numero di pagina che contiene un argomento per me di particolare interesse e di fianco gli indirizzi web che vorrei andare a visitare.

Ho pensato di raccogliere su questo blog i link più interessanti, per ciascun numero.

I link del numero di Luglio/Agosto 2011, che desidero conservare, sono:

L’argomento “Generazione Freelance”, da pagina 36, è tutto molto interessante, secondo me.

Né lavoratori dipendenti né precari. I freelance scelgono l’autonomia. Lavorano nell’informatica, nell’editoria, nello spettacolo. Tra libertà di movimento e fatica di farsi pagare. Un libro li racconta.

Una generazione in crescita. Ricercatori, giornalisti, docenti, grafici, traduttori, programmatori, consulenti e molto altro. Si chiamano freelance o professionisti della conoscenza.

I link sono verificati e funzionanti al momento della pubblicazione del post.

Next Page →

%d bloggers like this: