web analytics
Pubblicità

Felicità

Filed Under Up and Down 

di Giancarlo Nicoli

A proposito delle persone che hanno la sindrome di Down. Pietro, che troverete citato di seguito, ha la sindrome di Down.

Domenico Coviello (su “Noi”, ottobre 2017, pag. 33):

La felicità dell’uomo è intimamente legata alla percezione di sentirsi utili e sentirsi amati.

(…)

Vorrei concludere con quanto Elena, la mamma di Pietro ci racconta: «Perché diciamo che le persone con sindrome di Down sono speciali? È un modo per dire c’è un problema ma lo nascondiamo con questa parola “speciale”? Pietro è speciale perché mi insegna ogni giorno cosa vuol dire voler bene. Il suo modo di voler bene ha qualcosa di così speciale che lo definirei sacro. Perché? Perché fa sentire uniche le persone che ha intorno. Non parla bene, non fa nulla di particolare, ma ti guarda, ti abbraccia, ti aspetta quando torni dal lavoro. E io imparo piano piano questo modo semplice e sacro di volerci bene. La seconda cosa speciale è che non ha paura del suo limite, non si ferma, trova strategie; noi spesso ci blocchiamo al “non sono capace”, non fa per me, ci si ferma all’inizio della scalata e ci perdiamo la vetta. Lui prova, la vetta si può raggiungere in tanti modi, lui trova il suo, si fa aiutare, si prende il tempo che serve, qual è il problema? Che ricchezza per noi la vita con lui!».

Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

%d bloggers like this: