web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Il post di Beppe Grillo è qui: Dario Fo e i senatori a vita.

L’immagine di apertura del post è una foto di Dario Fo (e di chi se no?) con il testo: Dario Fo Nobel per la letteratura 1997, figura preminente del teatro politico che, nella tradizione dei giullari medievali, ha fustigato il potere e restaurato la dignità degli umili.

Il mio commento:

Al premio Nobel viene attribuita un’importanza esagerata e sproporzionata.

Grandissimi scrittori non hanno ricevuto il premio, che è stato invece attribuito a perfetti sconosciuti, o a scrittori mediocri sulla base di motivazioni politiche invece che artistiche.

Per avere la caratura di quanto vale il premio Nobel, è sufficiente pensare che il presidente degli Stati Uniti, Obama, ha vinto il premio Nobel per la pace.

Dopodiché, sono consapevole che questo commento mi costerà il Nobel per la letteratura…

Comments

One Response to “Mio commento al post di Beppe Grillo: ‘Dario Fo e i senatori a vita’”

  1. Giancarlo Nicoli on September 7th, 2013 3:42 pm

    Ho trovato questo link, che trovo interessante:
    http://www.independent.co.uk/news/world/europe/a-nobel-calling-100-years-of-controversy-319509.html

    Titolo:
    A Nobel calling: 100 years of controversy

    Sommario:
    Not many women, a weakness for Anglo-Saxon literature and an ostrich-like ability to resist popular or political pressure. Alex Duval Smith reports from Stockholm on the strange and secret world of the Swedish Academy