web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: Geapress.

Nel pomeriggio di ieri, il proprietario del cane aveva richiesto l’intervento dei Carabinieri. L’uomo, infatti, era stato morso dal suo cane e per evitarne la furia si era barricato in casa. Temeva per l’incolumità propria e della figlia di tre anni. All’arrivo della pattuglia dei Carabinieri, il grosso cane, riferisce il comunicato dei Carabinieri, vagava furioso nel giardino di casa. Alla vista del padrone lo ha nuovamente aggredito.

Solo l’immediato intervento dell’Appuntato dei Carabinieri, con tutte le conseguenze che ne sono conseguite, ha evitato il peggio. Il Carabiniere si è allontanato dal cane solo dopo avere appurato lo stato di inoffensività. Nel frattempo, infatti, era  intervenuta l’ASL Veterinaria che aveva provveduto a sedare il grosso cane.

Il giovane graduato è dovuto però ricorrere alle cure mediche presso l’ospedale di Bracciano.

L’articolo completo è qui:
http://www.geapress.org/ambiente/
canale-monterano-rm-aggressione-di-cane-padronale/44774

 

≈ ∞ § ≈ ∞ § ≈ ∞ § ≈ ∞ §

A partire dal post del 22 gennaio ho iniziato a tenere il conto delle aggressioni.

Bambini e minori:  feriti: 6; morti: –

Adulti: feriti: 8; morti: 1

Totale: feriti: 14; morti: 1

Si prega di notare che il conto non è esaustivo in quanto semplicemente desunto da notizie trovate via Internet. Come potete vedere da questo articolo, la mia indagine sottostima largamente l’entità delle aggressioni di cani all’uomo e agli animali.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: