web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: La Provincia di Como.

Sono almeno 41 gli animali selvatici trovati morti nei boschi del Triangolo Lariano, per la maggior parte caprioli e mufloni. Nella metà dei casi ci sono prove certe che la morte è conseguenza di un attacco da parte di cani incostuditi.

(…)

Più che cani randagi il problema riguarda cani incostuditi, che portano un collare, hanno un padrone, ma che possono scorazzare nei boschi in assoluta libertà.

L’articolo completo è qui:
http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/
365433_cani_liberi__una_strage_morti_41_caprioli_e_mufloni/

≈ ∞ § ≈ ∞ § ≈ ∞ § ≈ ∞ §

A partire dal post del 22 gennaio ho iniziato a tenere il conto delle aggressioni.

Bambini e minori:  feriti: 1; morti: –

Adulti: feriti: 5; morti: –

Totale: feriti: 6; morti: –

Si prega di notare che il conto non è esaustivo in quanto semplicemente desunto da notizie trovate via Internet.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: