web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Tutti gli estratti relativi al libro La casa sopra i portici, pubblicati su Scoprire, sono qui. N.B.: Scoprire è un blog, quindi i post sono elencati in ordine di pubblicazione dal più recente al meno recente.

Per saperne di più a proposito delle nostre recensioni, cliccare qui.

Carlo Verdone, La casa sopra i portici, copertina

Carlo Verdone, La casa sopra i portici, copertina

Ho acquistato questo libro poche settimane fa, ho iniziato a leggerlo, sono arrivato a metà e mi sono fermato. Ho aspettato quindici giorni, l’ho ripreso in mano, l’ho riletto dall’inizio e l’ho terminato in pochi giorni. Mi è piaciuto tantissimo. Se quest’anno avete la possibilità di leggere un solo libro, vi invito a fare in modo che sia questo.

Questo libro funziona perché è di Carlo Verdone. Se a scrivere un libro del genere fossero stati altri (mi vengono in mente alcuni nomi. Vorrei scriverli ma non posso. Pensate a personaggi televisivi molto raccomandati, per esempio), penso che non se li sarebbe filati nessuno.

Invece il libro è di Carlo Verdone, l’amico Carlo. Lui non ci conosce ma noi conosciamo bene lui perché lo seguiamo quando lo invitano ai programmi in televisione; abbiamo visto – più e più volte – i suoi film, al cinema e in televisione. Abbiamo riso e ci siamo commossi. Carlo è simpatico e buono, è il compagno di banco che vorremmo avere avuto, l’amico che tutti vorremmo avere.

Questo libro è, soprattutto, uno straordinario viaggio nella memoria e nella nostalgia.

Il valore linguistico di questo libro lascia un po’ a desiderare, in questo sono d’accordo con alcune recensioni, piuttosto critiche, che ho letto sui siti IBS e Amazon. Per esempio trovo che in un libro (anche in questo, del romano Carlo Verdone) sia cattivo italiano usare il verbo stare (uso molto legato a Roma come saprete) al posto del verbo essere. In generale penso che, qua e là, un buon lavoro di revisione del testo avrebbe giovato. Tralascerei i dettagli, dal momento che questa che state leggendo è una recensione e non è una revisione.

Ma il valore letterario c’è, eccome. Mi dà da pensare il fatto che parecchi editori abbiano rifiutato il libro. La casa sopra i portici è un testo imperdibile: Carlo Verdone è uno di noi. Lui, i suoi film, le sue ospitate in tv e ora questo libro fanno parte della memoria collettiva degli italiani contemporanei. Questo libro ha un valore universale, nel senso che molti si riconosceranno in molte pagine di questo libro. Certo, nessuno di noi è ricco e famoso e bravo attore come Verdone. Penso però che l’essenza di molte esperienze e nostalgie, raccontate da Verdone, siano state, o sarebbero potute essere, anche le nostre.

Io in particolare mi sono riconosciuto in alcuni brani e in alcune frasi. Un brano per tutti, quello dedicato all’amico Francesco Anfuso, morto a quindici anni in un incidente stradale. Lo trovo un brano struggente, molto intimo, molto vero e delicato. L’amico che sarà ricordato per sempre.
Ricorderò anch’io per sempre un mio compagno di scuola delle elementari, Loris Castelli, morto a diciotto anni investito da un’automobile, che non si era fermata allo stop, mentre andava al lavoro sul suo motorino. Leggere il ricordo di Verdone e andare con la memoria a (ormai) venticinque anni fa sono una cosa sola. I momenti di immedesimazione sono molti.

Ho trovato una frase, su una recensione (di Mariacarla) proprio di questo libro, pubblicata sul sito di IBS: “Si dice che un grande libro si riconosce dal fatto che quando lo finisci ti manca e avresti voluto che continuasse”. La casa sopra i portici ha dato a me la stessa sensazione che ha dato a quella lettrice. Come ho scritto in apertura, se quest’anno avete la possibilità di leggere un solo libro, vi invito a fare in modo che sia questo.

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/1 – Per sempre

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/2 – Un giretto su una pantera della polizia

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/3 Fu un qualcosa di grandioso

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/4 – Francesco Anfuso

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/5 – Professionalità significa

Carlo Verdone: La casa sopra i portici/6 – Un uomo retto nella vita. Auguri per tutto, figlio mio

 

Verdone, Carlo (Autore), Fabio Maiello (Redattore) La casa sopra i portici (Overlook), Terza edizione, Milano, Bompiani, marzo 2012, 282pp, ISBN-10: 8845269515, ISBN-13: 978-88-452-6951-6.

Per ordinare altre opere di Carlo Verdone, cliccare qui.

Per ordinare questo, e altri libri, sul sito di Amazon.it, cliccare qui.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: