web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: La Provincia.

5 aprile 2011

COMO I proprietari dei cani sono obbligati a raccogliere gli escrementi, altrimenti rischiano una multa che va da un minimo di 50 euro a un massimo di 300. Multe anche per chi viene pizzicato senza paletta e sacchetti. E a sanzionarli non saranno più soltanto gli agenti della polizia locale, ma anche le guardie ecologiche volontarie. La decisione è stata presa ieri e il sindaco ha emanato un’apposita ordinanza che parte dalla premessa che «il suolo pubblico o di pubblico accesso a causa dell’incuria dei proprietari o conduttori di cani, viene sovente insudiciato dagli escrementi degli animali, provocando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini, non vedenti ed anziani, oltre a provocare un notevole degrado per la città». Insomma, il volto del centro storico e non solo dovrà cambiare: e se con le buone le cose non hanno funzionato (basta fare un giro in città ogni mattina) ora il Comune ha deciso di passare alle maniere forti e di toccare i comaschi nel portafoglio.

Articolo coperto da riproduzione riservata. Continua qui.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: