web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: Attualità Tuttogratis.

Una notizia terrificante quella che riguarda Leonardo Ancona, un pensionato di 84 anni, che sarebbe stato aggredito e sbranato da alcuni cani mentre si trovava a girare per le campagne di Carovigno, nelle zone di Brindisi, sopra uno scooter. Per il povero anziano che girava per le campagne alla ricerca di fiori per la moglie, non c’è stata nulla da fare, l’aggressione dei cani killer è stata fatale per l’uomo.

A confermare questa ipotesi lo stesso medico legale, che inseguito all’autopsia effettuata sul cadavere dell’uomo anziano, ha riscontrato i segni evidenti che le ferite derivassero da aggressioni compiute da cani.

Le forze dell’ordine si sono date subito alla ricerca dei cani assassini nei dintorni del luogo in cui si è consumata la tragedia. Secondo quanto dichiarato da alcuni giornali locali del brindisino, i carabinieri avrebbero individuato e catturato una coppia di pastori tedeschi che giravano liberi per la zona incustoditi. I carabinieri hanno poi affidato i due animali, possibili killer, in custodia ad un canile.

Cercare di capire come sia potuto accadere, è davvero difficile, tuttavia ci sarebbero due ipotesi a spiegare come sia potuto morire l’anziano uomo, Leonardo Ancona, secondo quanto ipotizzato dal sostituto procuratore del tribunale di Brindisi, Miriam Iacoviello, che ha avviato l’indagine.

L’uomo sarebbe caduto dallo scooter dopo aver avvistato i cani e una volta raggiunto dai cani inferociti sarebbe stato aggredito fino alla morte, stando alla prima ipotesi, oppure, stando alla seconda, dopo essere stato colpito da un malore mentre era a bordo dello scooter, sarebbe stato aggredito dai cani killer quando già era morto.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: