web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: Ansa.

La vittima è un romeno di 52 anni, aveva il compito di accudire l’animale

24 dicembre, 17:52

FOGGIA – Era l’unico che riusciva ad avvicinarsi ad un grosso Rottweiler tenuto a guardia di una azienda agricola nelle campagne di Foggia e a lui era stato dato il compito di accudire l’animale. Ma l’ultima volta che Ion Mema, un romeno di 52 anni, si e’ avvicinato al cane, questi lo ha probabilmente fatto cadere, cominciando poi a strattonare con violenza mentre la catena che lo teneva legato si e’ attorcigliata attorno al collo dell’uomo.

Cosi’ Mema e’ stato prima strangolato e poi decapitato dalla violenza inconsapevole dell’animale che si e’ poi avventato sulla testa portandola a qualche centinaio di metri dal corpo. Non e’ ancora certo se la cosa sia avvenuta questa mattina o ieri sera. Il ritrovamento e’ stato fatto stamani da un altro dipendente dell’azienda che era andato nei campi a raccogliere i finocchi e ha scoperto lo scenario raccapricciante. E’ stata subito avvertita la polizia che e’ giunta sul posto insieme con il magistrato inquirente e il medico legale. Dalle analisi di quest’ultimo e’ stato possibile ricostruire l’ accaduto: sul corpo, infatti non c’erano altri segni di violenza mentre sul collo lacerato erano evidenti i segni lasciati dalla catena. Mema era da qualche anno regolarmente assunto dall’azienda agricola e, secondo, il racconto degli altri dipendenti, il compito di accudire il cane era stato dato a lui proprio perche’ era l’unico che riuscisse ad avvicinarsi al Rottweiler tenendolo calmo.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: