web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: Tempo Stretto.

Un attimo di distrazione. Tanto è bastato perché un bimbo di appena 5 anni venisse azzannato da due cani. È successo sabato scorso a Graniti dove due cani di razza meticcia, dopo essere entrati nel terreno dove si trovavano un uomo ed il figlio di 5 anni, hanno azzannato in varie parti del corpo il bambino che si era appena allontanato dal padre. Il piccolo è stato portato all’Ospedale San Vincenzo di Taormina e qui il personale medico ha contattato i carabinieri di Taormina. Nel corso degli accertamenti dei militari dell’Arma, è emerso che i due cani avevano raggiunto il terreno dove si trovavano il bambino e suo padre, dopo essere usciti dal terreno in cui erano custoditi dal loro proprietario. Ma le indagini proseguono per chiarire l’esatta dinamica dell’aggressione da parte dei due animali.
Il bambino è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per le ferite lacero-contuse agli arti inferiori con ecchimosi sul collo e sul tronco.

Nello stesso pomeriggio, le ricerche, durate alcune ore e condotte dai Carabinieri insieme alla Polizia Municipale ed al personale del Corpo Forestale, hanno permesso di individuare i due cani che sono stato affidati al personale del servizio veterinario dell’ASP 5 di Taormina.
Il proprietario dei cani, un 43enne impiegato originario del catanese è stato segnalato dai Carabinieri per omessa custodia e malgoverno di animali.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: