web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Fonte: LeccePrima.it.

TORRE PALI – “Cane mangia cane” è il titolo di un famoso libro di Edward Bunker. Ma se per lo scrittore americano si trattava di una metafora, non si può dire la stessa cosa di quanto accaduto questa mattina a Torre Pali. Un setter dilaniato, un pitbull ucciso da una pallottola esplosa da un carabiniere e una persona colta da malore per lo spavento è, infatti, il bilancio di un insolito quanto cruento episodio di cronaca.

Poco dopo le 9 del mattino un pensionato di Salve ha telefonato al 112 perché aveva sorpreso nel giardino della sua casa di mare due esemplari di pitbull che stavano infierendo su un setter agonizzante, trascinato sin lì dalle fauci dei due molossi. Insieme al proprietario della villetta c’erano altre due persone. I tre, spaventati dai cani che stavano sul punto di scagliarsi contro di loro, si sono rinchiusi in un’auto fino all’arrivo degli uomini della stazione locale.

Quando sul posto sono giunti i carabinieri, i malcapitati sono scesi dall’auto e li hanno condotto nel giardino dove i pitbull stavano letteralmente divorando il setter. Sentitisi a loro volta minacciati, i due molossi non hanno certo rinunciato al loro atteggiamento aggressivo e hanno rivolto le proprie attenzioni agli esseri umani. Uno dei militari ha prima armato la pistola senza ottenere alcuna desistenza, visto che i cani si stavano avvicinando pericolosamente al proprietario della casa; poi ha sparato un colpo in aria che ha allontanato uno dei due pitbull mentre il secondo si è lanciato contro il pensionato. A quel punto, inevitabile, il colpo di pistola che ha ferito mortalmente la bestia.

I veterinari dell’Asl, accorsi in breve, non sono riusciti a salvare né il setter, di cui è ancora ignoto il padrone, né il pitbull risultato, insieme all’altro esemplare, di proprietà di un vicino. Il sostituto procuratore Giovanni De Palma ha disposto il sequestro delle carcasse e l’affidamento a una struttura specializzata dell’altro animale, quello allontanatosi dopo l’esplosione in aria del primo colpo di pistola da parte del carabiniere. Si valutano naturalmente eventuali responsabilità del proprietario dei due pitbull.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: