web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Riporto di seguito il testo del volantino, apparso nei giorni scorsi, relativo all’antenna di telecomunicazioni installata in località “Villa” di Appiano Gentile.

Il testo è tutto in maiuscolo; capisco che è contrario alla netiquette: lo pubblico così come mi è arrivato per posta elettronica (non ho tempo di ribatterlo).

VERGOGNA!
PER UN PUGNO DI EURO!

GLI AMMINISTRATORI ED IL SINDACO HANNO SFREGIATO LA PARTE PIU’ STORICA E DI PREGIO AMBIENTALE DI APPIANO GENTILE.

LA RICHIESTA DI INSTALLAZIONE DI UN’ANTENNA DI 36 MT DA PARTE DEI GESTORI DI TELEFONIA TELECOM/VODAFONE E’ STATA ACCOLTA PERCHE’ IL SINDACO E GLI AMMNISTRATORI NON HANNO SAPUTO UTILIZZARE I MEZZI CHE LA LEGGE ESPRESSAMENTE RICONOSCE AI COMUNI A TUTELA DELL’AMBIENTE, DEL TERRITORIO, DEL PAESAGGIO E DEL PATRIMONIO
ARTISTICO-CULTURALE E DELLA SALUTE.

NON SOLO, AGLI ATTI PUBBLICI RISULTA ALTRESI’ CHE GLI AMMINISTRATORI ED IL SINDACO NON HANNO NEPPURE UTILIZZATO TUTTI GLI STRUMENTI A LORO DIPOSIZIONE, OMETTENDO E TRASCURANDO DEL TUTTO DI ESAMINARE, VERIFICARE E VALUTARE LE PECULIARITA’ – IN PARTE EVIDENTI ED IN OGNI CASO NOTE A TUTTI GLI APPIANESI – DELLA ZONA DI “VILLA”, PER OPPORRE UN DINIEGO IRREVOCABILE, PERCHE’ LEGITTIMO E GISTIFICATO – ALLA PRETESE DEI GESTORI.

SI TRATTA DI UNA CONDOTTA IRRAGIONEVOLE, E PER QUESTO INAMMISSIBILE ED IMPERDONABILE PERCHE’ GLI AMMINISTRATORI DEVONO PREOCCUPARSI DI CURARE AL MEGLIO GLI INTERESSI ED I DIRITTI (COMPRESO QUELLO DELLA SALUTE) DEI CITTADINI, DI CUI SONO SOLO I RAPPRESENTANTI NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA E NEI CONFRONTI DEI QUALI, QUINDI, HANNO L’OBBLIGO E IL DOVERE DI AGIRE CON LA MASSIMA PRUDENZA E RESPONSABILITA’.

NON SIAMO DISPOSTI AD ACCETTARE IMPOSIZIONI CHE NON TROVANO ALCUN FONDAMENTO NEL BENE PUBBLICO E PER QUESTO NON CI ARRENDEREMO.

NON CI ARRENDIAMO!

Comments

One Response to “Appiano Gentile: per un pugno di euro”

  1. kdoune555 on June 28th, 2010 7:29 am

    sito web:

    http://www.noantenna.com/

    spargi la voce !!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

%d bloggers like this: