web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

L´Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro certifica che i lettini agli ultravioletti sono cancerogeni, senza dubbio. La ricerca uscirà sul numero di agosto di The Lancet Oncology. Ne dà notizia la Repubblica.

«Le lampade abbronzanti – scrive Repubblica – fanno un salto nella classificazione dei fattori di rischio per il tumore. Dalla seconda categoria “probabilmente cancerogeno” passano alla prima “cancerogeno” tout court. La decisione è stata presa dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, che fa parte dell’Organizzazione mondiale per la sanità».

«La nostra analisi ha concluso – scrive il gruppo di 20 esperti basato a Lione e guidato da Fatiha al Ghissassi – che l´esposizione ai raggi ultravioletti artificiali prima dei trent´anni di età fa aumentare il rischio di melanoma del 75%. Il melanoma è il più aggressivo fra i tumori della pelle e se una cinquantina d´anni fa era considerato malattia piuttosto rara, oggi in Italia la sua incidenza aumenta al ritmo del 4-8% all’anno. A livello mondiale, si calcola che i casi di questo tumore siano raddoppiati negli ultimi dieci anni».

«Inoltre – mette in guardia l´Agenzia di Lione – l´abbronzatura artificiale è anche legata al maggior rischio di malattie degli occhi. Cataratta e infiammazioni della cornea in primis. La Germania, alcuni stati degli Usa e dell´Australia hanno vietato l´uso dei lettini solari ai minorenni. Anche il governo inglese sta studiando una misura analoga. In Italia invece la foresta delle circa 40 mila lampade abbronzanti, distribuite in 13 mila centri estetici, resta ancora poco regolamentata».

Fonte:

La Repubblica, 29 luglio 2009, pag. 17

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: