web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Il Firmagon (R), il cui nome chimico è degarelix, è un nuovo antagonista del recettore del GnRH, indicato per i pazienti con avanzato cancro alla prostata ormone-dipendente.

L’articolo originale, in inglese, è qui.

Ferring Pharmaceuticals ha ricevuto la notifica che il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), che fa parte dell’Agenzia europea per i medicinali (EMEA), ha adottato un parere positivo e raccomanda di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio per FIRMAGON (R) (degarelix), un nuovo antagonista del recettore del GnRH, indicato per i pazienti con avanzato cancro alla prostata ormone-dipendente. In studi di fase III, degarelix ha prodotto una significativa riduzione dei livelli di testosterone, entro tre giorni, in più del 96% dei pazienti oggetto di studio. Il testosterone gioca un ruolo importante nella crescita e nella diffusione delle cellule tumorali della prostata.

I dati dimostrano che degarelix ha avuto un effetto estremamente veloce sui livelli di testosterone, quasi quanto l’effetto immediato che si ottiene con la chirurgia (orchiectomia).

Lo studio di fase III ha confrontato la somministrazione mensile di degarelix  con 7,5 mg di leuprorelin, ormone agonista dell’ormone luteinizzante (LHRH) in un periodo di 12 mesi; studio randomizzato, in aperto, a gruppi paralleli condotto su pazienti affetti da carcinoma prostatico. In confronto al leuprorelin, il degarelix ha soppresso i livelli sierici di testosterone e del PSA, l’antigene specifico della prostata, in modo significativamente più veloce. Inoltre, il degarelix è riuscito a mantenere questi bassi livelli durante l’intero studio di 12 mesi.

Fonte: Ferring Pharmaceuticals.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: