web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Traduzione e adattamento dall’inglese del comunicato stampa Stereotaxis di Phil Vardena.

Giovedì 6 novembre 2008

Il portafoglio ordini raggiunge i 75 milioni di dollari. Un impegno da 20 milioni di dollari, da parte di due azionisti storici, prorogato al 2010 espande significativamente la flessibilità operativa aziendale.
La valutazione del catetere irrigato magnetico in Europa fornisce risultati eccellenti.

St. Louis (USA). Stereotaxis, Inc. (Nasdaq: STXS), annuncia oggi i risultati finanziari relativi al trimestre terminato il 30 settembre 2008. I ricavi del terzo trimestre 2008 sono di 10,6 milioni di dollari, in quanto l’azienda ha contabilizzato i ricavi di sei sistemi di navigazione magnetica Niobe (R) e ne ha consegnati altri tre, per i quali ci si attende la contabilizzazione nel quarto trimestre 2008 e nel primo trimestre 2009.

I ricavi dei sistemi Niobe® e Odyssey(TM) ammontano a $7,4 milioni, mentre i ricavi da materiale consumabile , servizi, accessori, ammontano a $3,2 milioni. I ricavi nel terzo trimestre 2007 furono di $12,0 milioni. Le spese operative nell’ultimo trimestre sono diminuite di $2,6 milioni, o del 14%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e di $1,5 milioni, o dell’8%, rispetto al secondo trimestre 2008, con esclusione dei costi relative alla riprogettazione del catetere irrigato magnetico nel secondo trimestre.
«Per quanto il mercato ospedaliero sia stato colpito dalla crisi, la spesa riguardante progetti, programmi e sistemi dei laboratori di elettrofisiologia (EP), che contribuiscono al fatturato degli ospedali, rimangono relativamente robusti, e noi stiamo approfittando del valore che Stereotaxis è in grado di affermare sul mercato», dice Bevil Hogg, amministratore delegato (Chief Executive Officer, CEO). «Durante il trimestre, abbiamo registrato un nuovo record assoluto per quanto riguarda i ricavi ricorrenti, stabilito un nuovo record nel portafoglio ordini e generato nuovi ordini per $13 milioni. Siamo anche pronti per accelerare la nostra crescita sul mercato, poiché il nostro partner, Biosense Webster, ha completato l’arruolamento di pazienti per la valutazione indipendente del nostro catetere irrigato magnetico (sviluppato in partnership). Il catetere è stato valutato in nove centri, soprattutto europei, e sono stati eseguiti 92 interventi. I risultati sono esemplari. Il catetere ha raggiunto o superato tutte le metriche di valutazione, compreso l’abituale, eccellente livello di sicurezza caratteristico dei cateteri usati con i sistemi Niobe. Circa il 75% di queste procedure riguardavano il trattamento della fibrillazione atriale, e la metà di queste riguardavano pazienti con fibrillazione atriale persistente, una forma di disturbo più complicata. Inoltre, il grado di utilizzazione del sistema Niobe nei nove centri che hanno partecipato alla valutazione è migliorato notevolmente, confrontato con il grado di utilizzazione del periodo precedente a quello di valutazione, confermando le nostre aspettative, in quanto prevediamo di avere un ampio aumento nell’uso dei nostri sistemi una volta che sia disponibile il catetere irrigato magnetico. Continuiamo a prevedere che l’approvazione ufficiale e susseguente lancio del catetere irrigato magnetico negli USA arriveranno poco dopo il debutto sul mercato europeo», aggiunge il signor Hogg.

«Continuiamo a progredire bene su un varie importanti iniziative durante il terzo trimestre», dice Michael Kaminski, Presidente e Chief Operating Officer di Stereotaxis. «Mentre gli ordini dagli USA del nostro sistema Niobe hanno incontrato difficoltà per via della mancanza del catetere irrigato e sviluppo del sito di riferimento, la crescita degli ordini in Europa è stata particolarmente sostenuta durante tutto l’anno. Crediamo che la nostra crescita europea sia dovuta all’anticipato uso clinico, molto favorevole, del catetere irrigato nel 2007 e dal flusso di pazienti nei siti di riferimento. I ricavi ricorrenti da materiale di consumo e servizi sono il 30% dei ricavi totali del trimestre appena passato, contro il 21% nello stesso periodo del 2007 e supera i $3 milioni in un trimestre per la prima volta nella storia dell’azienda. Abbiamo aumentato il portafoglio ordini di circa $13 milioni in nuovi ordini il portafoglio ordini ha raggiunto la cifra record di $75 milioni. Ci tengo a sottolineare che stiamo continuando a ridurre le spese operative, in modo da essere pronti a migliorare il potenziale di generazione degli utili».

«Stiamo anche verificando una aumentata domanda dei nostri prodotti Odyssey e Odyssey Cinema(TM)», continua il signor Kaminski. «Agli inizi del mese scorso abbiamo annunciato il lancio della versione Cinema. Questo nuovo prodotto innovativo registra le procedure e consente ai medici di ricevere una visione ad alta definizione, in diretta, da qualsiasi punto del network installato di sistemi Odyssey. Esso sarà un nuovo, importante strumento per la collaborazione clinica, la consulenza e l’addestramento da remoto. Stiamo vedendo un crescente interesse in Odyssey in un ampio bacino di laboratori d’intervento e abbiamo generato un totale di 34 ordini di Odyssey nel 2008».

«Abbiamo chiuso il trimestre con $19,8 milioni in liquidi ed equivalenti. Di recente, abbiamo raggiunto un accordo con due azionisti di Stereotaxis finalizzato all’estensione dei termini di un impegno di $20 milioni, che essi hanno fornito all’azienda lo scorso febbraio, fino ai primi del 2010. Crediamo che questa flessibilità, insieme ad altre risorse, compresi i fondi ricevuti attraverso il nostro accordo con Biosense Webster e con il nostro fido bancario, ci offra una solida base per crescere attraverso tutto il 2009», conclude il signor Mr. Kaminski.

«Con il lancio del catetere irrigato in Europa e l’atteso lancio negli USA a breve, crescita nell’utilizzo, crescita dei ricavi ricorrenti, espansione dei margini e piattaforma estesa, Stereotaxis ha tutte le carte in regola per crescere molto, raggiungere l’utile e generare guadagni per gli azionisti», dice il signor Hogg. «Abbiamo raggiunto il punto in cui la mia competenza nel creare tecnologie e aziende attorno a tali tecnologie dovrebbe essere sostituita da qualcuno che abbia l’esperienza e la capacità di concentrarsi in tutti i livelli di gestione operativa. Con questo pensiero in mente, oggi ho il piacere di annunciare che ho lavorato con il consiglio di amministrazione (cda) su un piano di transizione che consiste nel mio passaggio del testimone di CEO a Mike, che si concretizzerà l’1 gennaio 2009. Il cda e io crediamo che Mike abbia dimostrato di avere capacità operative e visione strategica per guidare questa azienda e ottenere migliori risultati operativi. Resterò attivo nell’azienda a livello di cda e sono pronto a lavorare insieme a Mike in questa fase di transizione», conclude il signor Hogg.

Performance del terzo trimestre e dei primi nove mesi

Il margine lordo del trimestre è stato di  $6,9 milioni, o il 66% dei ricavi, contro $8,0 milioni, o il 67% dei ricavi nel terzo trimestre del 2007.

Le spese operative del terzo trimestre sono diminuite del 14% a $16,1 milioni, contro $18,7 milioni nel terzo trimestre del 2007.

Le ricerche di ricerca e sviluppo per il trimestre chiuso il 30 settembre 2008 ammontano a $4,4 milioni, contro $6,7 milioni nel terzo trimestre del 2007.

L’azienda ha registrato una perdita netta nel terzo trimestre del 2008 di $10,1 milioni, o $0,28 per azione. Questo va confrontato con una perdita netta di $10,4 milioni, o $0,29 per azione, nel terso trimestre del 2007. Il numero di azioni circolanti nel recente terzo trimestre era di 36,6 milioni, contro 36,3 milioni nel terzo trimestre dell’anno scorso.

Nei nove mesi del 2008, I ricavi ammontano a $28,2 milioni, contro $29,0 milioni nei primi nove mesi del 2007. L’azienda ha registrato una perdita netta di $36,4 milioni nei primi nove mesi di quest’anno, contro una perdita netta di $35,9 milioni nei primi nove mesi del 2007. Calcolata su ciascuna azione, la perdita netta dei primi nove mesi del 2008 è stata di 1,00, contro $1,01 nello stesso periodo del 2007.

Il denaro liquido usato nelle operazioni è stato di $5,5 milioni nel terzo trimestre del 2008, e liquidi e investimenti al 30 settembre 2008 ammontano a $19,8 milioni, contro $23,7 milioni al 31 dicembre 2007.


Philip Vardena, al momento della pubblicazione di questo articolo, possedeva azioni Stereotaxis.
I commenti ai mercati, le informazioni sui prodotti finanziari e le opinioni espresse in questo sito non rappresentano in alcun modo una raccomandazione all’acquisto o alla vendita di titoli. Prima di acquistare o vendere azioni di un’azienda della quale ci occupiamo, siete pregati di condurre una personale ricerca e di prendere decisioni, se il caso, con la vostra testa, a ragion veduta.
Philip Vardena non ha ricevuto e non riceve compensi dalle aziende citate.
I link sono stati verificati e risultano funzionanti al momento della pubblicazione del presente articolo.

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: