web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Solamente i medici possono rilasciare ricette e prescrizioni per i medicinali omeopatici.

Il principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, Sezione sesta penale, con la sentenza n° 34200 del 6 settembre 2007. Nella motivazione, la Cassazione argomenta che integra il reato di esercizio abusivo della professione medica (secondo l’articolo 348 del Codice penale) la condotta di chi, senza essere medico, effettua diagnosi e rilascia prescrizioni e ricette per l’acquisto di prodotti omeopatici, perché tali atti rientrano nell’esercizio dell’attività sanitaria che presuppone – per il suo legittimo espletamento – il possesso di un titolo valido e idoneo.

(seglalazione di A.M. su Farmamese)

Comments

Comments are closed.

%d bloggers like this: