web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

L’altro giorno, un tale Thomas Sidwell ha scritto un articolo a proposito di sei aziende attive nel campo medicale e l’ha pubblicato sul sito SeekingAlpha. Una di queste aziende è Hansen Medical, Inc. (Nasdaq: HNSN), produttrice del sistema di guida robotica di cateteri “Sensei”. Hansen e Stereotaxis (Nasdaq: STXS) sono concorrenti. Non sto a tradurvi l’articolo, vi riferisco in sintesi alcuni argomenti del Sidwell:

  • il sistema robotico di Hansen (Sensei) sarebbe superiore a quello di Stereotaxis (Niobe);
  • Sensei ha ricevuto l’approvazione della FDA;
  • Sensei costa meno di Niobe;
  • secondo la comunità medica, Sensei sarebbe migliore di Niobe;
  • qualcuno dice che Hansen potrebbe acquistare Stereotaxis, per eliminare la concorrenza.

Partiamo dall’approvazione della FDA.

Il sistema Sensei di Hansen è approvato solo per la mappatura e la diagnostica del sito d’intervento. L’uso di Sensei per eseguire ablazioni è “off label”.
Stereotaxis: sia il sistema Niobe che i cateteri compatibili sono approvati dalla FDA per eseguire ablazioni

Sicurezza.

Hansen: “La sicurezza e l’efficacia di questo sistema per l’ablazione cardiaca nel trattamento di aritmie cardiache, tra cui la fibrillazione atriale, non sono state determinate” (Fonte: sito Internet di Hansen). L’azienda non ha finora dato numeri precisi a proposito del profilo di sicurezza. Ha dato vaga indicazione, secondo la quale la sicurezza di Sensei sarebbe comparabile a quella dell’ablazione manuale. Da ciò interpreto che le complicazioni dovrebbero aggirarsi intorno al 6% dei casi.
Stereotaxis:
meno dello 0,1% di complicazioni in poco meno di 15.000 interventi.

Heart Rhythm 2008 (il congresso cui partecipano i migliori elettrofisiologi del mondo) – Si svolgerà dal 14 al 17 maggio al Moscone Center di San Francisco, California

Hansen: 13 presentazioni. (dalla conferenza stampa di presentazione dei conti dell’ultimo trimestre).
Stereotaxis: Delle 96 principali sessioni curriculum, che rappresentano il principale contenuto scientifico del congresso, il 90% è costituito da presentazioni di medici provenienti da istituti che hanno già acquistato o ordinato il sistema di navigazione magnetica Niobe®. I clienti Stereotaxis avranno presentazioni in tutte e 33 le sessioni dedicate alle tecniche di ablazione. Mediante curriculum, abstract e sessioni poster, più di 30 presentazioni avranno quale protagonista le applicazioni cliniche della tecnologia Stereotaxis, in tutte e quattro le camere cardiache. (Fonte: sito Internet Stereotaxis).

Margine lordo.

Hansen: 21% (dati di bilancio dell’ultimo trimestre)
Stereotaxis: 65% (dati di bilancio dell’ultimo trimestre)

Concludo con due ultime considerazioni:

– è vero che una apparecchiatura Sensei costa meno di una apparecchiatura Niobe, ma è altrettanto vero che i cateteri Hansen costano di più dei cateteri Stereotaxis. Inoltre, nel conto economico dell’ospedale, bisogna tener conto dell’incidenza delle cause legali, intentate da pazienti – trattati con Sensei – che abbiano subìto complicazioni gravi. Ricordo che l’uso di Sensei, negli Usa, è autorizzato solo per mappatura e diagnostica, non per ablazioni.

– L’azionariato di Stereotaxis è molto concentrato: almeno il 31% delle azioni è in mano ad aziende di venture capital (che hanno portato Stereotaxis in Borsa) e al management (Fonte: Yahoo! Finance). Difficile pensare a una vendita dell’azienda a questi prezzi, considerando il potenziale di apprezzamento.

Non resta che aspettare i risultati del congresso HRS 2008, che si aprirà domani, per vedere quale sarà la reazione della comunità degli elettrofisiologi e quale sarà – se ci sarà – la reazione del mercato azionario.


Philip Vardena, al momento della pubblicazione di questo articolo, possedeva azioni Stereotaxis.
I commenti ai mercati, le informazioni sui prodotti finanziari e le opinioni espresse in questo sito non rappresentano in alcun modo una raccomandazione all’acquisto o alla vendita di titoli. Prima di
acquistare o vendere azioni di un’azienda della quale ci occupiamo, siete pregati di condurre una personale ricerca e di decidere, con la vostra testa, a ragion veduta.
Philip Vardena non ha ricevuto e non riceve compensi dalle aziende citate.
I link sono stati verificati e risultano funzionanti al momento della pubblicazione del presente articolo.

Comments

One Response to “Hansen e Stereotaxis: un confronto”

  1. Il Rosso e il Verde : Scoprire on July 21st, 2009 10:16 pm

    […] segue questo sito conosce da tempo la mia opinione su Hansen: penso che il titolo azionario di tale azienda farà peggio del mercato […]