web analytics
Pubblicità

di Giancarlo Nicoli

Viaggio nel mondo dei libri attraverso video recensioni e video presentazioni di pubblicazioni e di persone legate al mondo letterario. La prima puntata è dedicata a cinque libri che – ciascuno a proprio modo – si occupano del primo giorno di scuola dell’infanzia. Abbiamo registrato nella libreria “Raccontami una storia”, di Fenegrò.

Tags:

, ,

di Giancarlo Nicoli

Dall’articolo di Stefano Montefiori del Corriere della Sera, ripreso da Dagospia:

Per questo ieri il discorso del socialista Manuel Valls ha strappato una irrituale standing ovation agli imprenditori riuniti al seminario estivo del Medef.

«Smettiamola di opporre sistematicamente Stato e imprese, capi d’azienda e dipendenti, organizzazioni patronali e sindacati — ha detto Valls —. Il nostro Paese è sfiancato da queste pose. La Francia ha bisogno delle sue imprese perché sono loro che, innovando, rischiando i capitali dei loro azionisti, mobilitando i loro uomini, rispondendo alle attese dei clienti, creano valore, e generano la ricchezza che deve andare a vantaggio di tutti». Niente che non sia stato detto già vent’anni fa da Tony Blair in Gran Bretagna, ma dalla sala arrivano applausi fragorosi e quasi increduli.

Vale anche per l’Italia, credo.

Tags:

,

di Giancarlo Nicoli

È da qualche settimana ormai che sono presissimo a giocare con Empire: Four Kingdoms, il gioco della tedesca GoodGame Studios.

Si puo giocare a Empire: Four Kingdoms da piu dispositivi? Sì, ci gioco su smartphone e su iPad.

Penso che sia importante specificare subito che Empire: Four Kingdoms è una app per dispositivo mobile. Lo stesso gioco su personal computer è invece  Goodgame Empire. I due giochi funzionano quasi allo stesso modo, ma sono due mondi completamente diversi. Non è possibile costruire un castello su dispositivo mobile e poi giocare con lo stesso castello sul computer di casa. Invece è possibile costruire un castello su uno smartphone e poi giocare con lo stesso castello su iPad o tablet o su un altro smartphone.

Per chi non conoscesse questo gioco, riporto di seguito una breve descrizione.

Empire: Four Kingdoms è un gioco di strategia.

Il giocatore inizia la sua avventura con un piccolo castello. Un tutorial, ben fatto e semplice da capire, guida il giocatore per i primi cinque livelli. Il gioco prevede di far crescere il castello con nuove costruzioni e con il costante miglioramento delle costruzioni esistenti.

Sono previsti attacchi e difese con eserciti, per conquistare i cosiddetti punti onore e punti gloria.

Si può giocare standosene per contro proprio o unendosi a coalizioni esistenti o creando nuove coalizioni di giocatori.

Come dice il testo che accompagna il gioco:

Costruisci fortezze che durino per l’eternità e unisciti ad altri giocatori in potenti COALIZIONI. Conquista avamposti strategicamente importanti e poni le basi per una fiorente ECONOMIA. Esplora nuovi continenti e lotta per la supremazia nel regno con innumerevoli altri giocatori. Manda in battaglia la milizia e riduci in macerie i castelli dei tuoi nemici. Scegli tra un’ampia gamma di ARMI letali per ATTACCARE e DIFENDERTI. Regna su un potente IMPERO e diventa una leggenda nel pluripremiato MMO strategico Empire: Four Kingdoms.

Installa subito il popolare gioco strategico di Goodgame Studios sul tuo Kindle.

√ Goditi ore infinite di divertimento GRATUITO
√ Più di 15 MILIONI DI GIOCATORI sono già iscritti
√ Raccogli risorse e dai una svolta all’ECONOMIA
√ Forma potenti COALIZIONI con altri giocatori e combatti in epiche battaglie contro milioni di altre persone
√ QUATTRO ENORMI REGNI con sfide emozionanti ti aspettano
√ Pianifica BATTAGLIE STRATEGICHE con oltre 50 diverse unità e tantissime armi
√ Affronta e supera EVENTI emozionanti
√ Innumerevoli ore piene di adrenalina tutte da giocare per conto tuo o insieme alla COMMUNITY

Problemi e domande: http://support.goodgamestudios.com/?lang=it&g=16
Forum e community: http://it.board.goodgamestudios.com/empirefourkingdoms
Facebook: https://www.facebook.com/EmpireFourKingdoms
Termini e condizioni: http://www.goodgamestudios.com/terms_it/

Four Kingdoms = quattro regni

Il gioco si sviluppa in quattro regni diversi: il verde (Il Grande Impero), i ghiacci (Il Ghiacciaio Semprinverno, disponibile dal livello 30) le sabbie (Le Sabbie Ardenti, disponibile dal livello 40) e il fuoco (Le Vette della Fiamma, disponibile dal livello 50).

Assetto di base – Castello e avamposti

Per avere un assetto di base: disporre due avamposti (nel gergo del gioco: “ava”)  in cui ci sono solo soldati di attacco.

Nel castello e nel terzo avamposto ci saranno solo soldati di difesa.

Per gli attacchi radunate tutte le truppe d’attacco in un solo avamposto, quello che produce più cibo e poi sferrate l’attacco con tutte le truppe.

Consiglio di radunare le truppe di difesa nel castello per le ore in cui sapete che non potete collegarvi al gioco, per esempio durante la notte. Altrimenti una parte delle truppe di difesa va spostata in uno degli ava. Questo serve perché molti giocatori spiano solo il castello e trascurano di spiare gli ava. Quando è in arrivo un attacco potete spostare le truppe nel castello e respingere l’assalto.

È opportuno far crescere la produttività degli avamposti, per avere più risorse e supportare più soldati.

Normalmente l’ava per i soldati di difesa è quello più vicino al castello: i soldati possono essere spostati più rapidamente.

Figura misteriosa

Sembra messa apposta per far litigare i giocatori.

Come comportarsi con la figura misteriosa?

Per tutti i giocatori: verificare l’integrità del castello da attaccare e spiare la consistenza delle forze.

Giocatori con e senza coalizione (coal): caso 1: il castello da attaccare è di un giocatore privo di coal. Se il castello da attaccare è in fiamme ed è difeso solo da contadini, vuol dire che è abbandonato e si può attaccare senza indugi. Se il castello da attaccare è ben difeso, contattare il giocatore e proporre un accordo. L’accordo in genere è consentire l’attacco (il giocatore attaccato sposta le truppe e toglie gli strumenti di difesa) in cambio di risorse. In presenza di castello ben difeso e impossibilità di accordarsi, è bene cambiare obbiettivo.
Caso 2: il castello da attaccare è di un giocatore che fa parte di una coal. Contattare il giocatore e proporre un accordo. Se il castello da attaccare è in fiamme ed è difeso solo da contadini, vuol dire che è abbandonato, ma non si può attaccare subito, c’è il rischio di scatenare ritorsioni o una guerra tra coal. Se il giocatore da attaccare non risponde e ha il castello abbandonato, bisogna contattare il Re o giù giù il vicerè, fintanto che qualcuno risponde e dà il consenso all’attacco. Se il giocatore da attaccare non risponde e ha il castello ben difeso, bisogna cambiare obbiettivo.

Nel ghiacciaio Sempreinverno

La prima cosa da fare è costruire il deposito, per poter ricevere risorse dal verde o da altri giocatori (quest’ultima cosa vale per chi è in coal). Avere più risorse a disposizione nel castello del ghiacciaio Sempreinverno ne accelera lo sviluppo.

Altre informazioni generali

L’ app è gratuita. Ci sono acquisti facoltativi (i rubini di cui sopra) che consentono di dare un vantaggio rispetto ai giocatori che non comprano nulla. È possibile disattivare gli acquisti in-app dalle impostazioni del proprio dispositivo.
Il gioco richiede una connessione a Internet, altrimenti non si riesce a combinare nulla.

Il presente post è un work in progress. Via via che mi inoltrerò nel gioco e imparerò nuove cose, aggiornerò questa pagina.

Potete usare lo spazio dei commenti per porre domande. Se sarò in grado, risponderò volentieri.

7 agosto 2014

Sembra che ci sia un bug nella nuova versione per iPhone. Non si riesce ad andare sulla mappa globale, il programma va in crash e il gioco si chiude. Gira un pettegolezzo secondo cui alcune coalizioni sarebbero in sciopero contro questo bug!

16 agosto 2014

Non è un pettegolezzo, alcune coalizioni sono in sciopero contro i bug del gioco. In particolare, il testo della chat interna è troppo piccolo per smartphone e iPhone (per iPad va bene) e il programma va in crash (con iPhone) quando si tenta di visualizzare la mappa globale.

Tags:

,

di Giancarlo Nicoli

Ho avuto il piacere di soggiornare, insieme a mia moglie e ai nostri tre figli, nell’Hotel Italia di Igea Marina, dal 5 al 19 luglio 2014. All’epoca del soggiorno i bambini avevano rispettivamente 7, 5 e 3 anni.

Abbiamo scelto la struttura in base alle informazioni raccolte sul sito dell’Hotel, mediante corrispondenza email con la signora Elke (che gestisce l’hotel insieme al marito) e con informazioni raccolte su TripAdvisor. Va detto (ma lo sapevate già, vero?) che alcune recensioni su TripAdvisor vanno un po’ “interpretate”, per così dire.

L’hotel è comodo al mare. Per arrivarci non si deve fare altro che attraversare la strada di fronte.

La gestione è familiare, si arriva in hotel e ci si sente subito a proprio agio.

Abbiamo avuto a disposizione una camera Superior, molto ampia – tutti i letti per cinque persone a terra non a castello – e con servizio anche molto ampio. Le camere e il gabinetto sono puliti ogni giorno con cura. Ampio terrazzo a disposizione, con stendibiancheria, due poltrone e tavolino.

Abbiamo scelto la formula all-inclusive, che comprende acqua, vino, bibite e caffetteria.

Ciò che differenzia questo Hotel rispetto ad altre strutture, in cui abbiamo soggiornato in anni precedenti, sono principalmente due cose:

1 l’ottima cucina; il cibo è di qualità e ben preparato con porzioni in giusta quantità (poi chi vuole il bis lo può avere). Abbiamo gradito particolarmente il pesce. Il buffet dei dolci, a cena, mi ha lasciato a bocca aperta (è il caso di dirlo) praticamente ogni volta.

La colazione è a buffet e la scelta è molto ampia. A mio giudizio mancano solo le uova strapazzate con pancetta e una scelta in più di frutta sciroppata, a quel punto sarebbe perfetta.

Il personale di sala è disponibile e attento a ogni esigenza. I camerieri non fanno finta di non vedere e non tengono costantemente gli occhi bassi per non vedere, come mi è capitato altrove. A un cenno arrivano subito e soddisfano le richieste sempre col sorriso sulle labbra.

Concedetemi una piccola divagazione, concentrata sulla cucina degli alberghi. In genere trascorriamo in ferie, al mare, due settimane consecutive. Quando andiamo in vacanza, troviamo strutture da cui vorremmo andar via dopo una settimana, tale è scarsa o ripetitiva o trascurata la cucina. In altre arriviamo al termine della seconda settimana e quando è il momento di partire pensiamo che è il momento giusto, che ci siamo trovati bene ma che altri giorni ancora non li avremmo trascorsi così. Posso dire che all’Hotel Italia per la prima volta abbiamo terminato la vacanza con il pensiero che saremmo rimasti ancora volentieri qualche giorno!

2 la piscina sulla spiaggia è comodissima, molto apprezzata dai miei figli, che hanno trascorso ore e ore in acqua; ma apprezzata anche da noi adulti, che potevamo avere la borsa da mare in un posto solo (o in piscina o in spiaggia) e poi giostrarci liberamente con una passeggiata sul bagnasciuga, prendere il sole in spiaggia, bagnarci in piscina senza dover ogni volta trasferire il bagaglio o dover tenere occupata una sdraio in piscina per tenere il posto.

Abbiamo fatto amicizia con alcune famiglie (avere bambini che giocano insieme facilita anche l’incontro tra adulti!), abbiamo scoperto che molte sono clienti anche da parecchi anni. Chiacchierando con la signora Elke abbiamo saputo che una percentuale molto elevata (non so se posso scrivere pubblicamente il dato esatto) è composta da clienti abituali, italiani e stranieri, che tornano anno dopo anno.

La televisione in camera è moderna, con tutti i canali che servono.

È vero che i posti auto al servizio dell’hotel sono pochi, e che bisogna parcheggiare l’auto a qualche centinaio di metri di distanza, in un parcheggio comune a numerosi alberghi della zona, chiuso e sorvegliato. Però il carico e lo scarico sono possibili di fronte all’ingresso della struttura, quindi da questo punto di vista non vedo criticità.

La spiaggia, convenzionata, offre ciò che serve. È compreso un servizio di animazione per bambini, di due ore la mattina e due ore il pomeriggio. I nostri due figli più grandi l’hanno usato alcune volte con soddisfazione loro e anche nostra di genitori che abbiamo avuto un po’ di tempo per non far nulla e non pensare a nulla!

La zona pedonale con i negozi è a due passi.

Igea Marina è tranquilla, non c’è vita notturna, la sera si chiude la porta-finestra della stanza e si dorme in pace. L’aria condizionata è molto ben calibrabile e silenziosa.

Il rapporto qualità-prezzo è buono.

Tags:

, ,

di Giancarlo Nicoli

dal manifesto d’invito

Cinemaperto

Rassegna cinematografica estiva 2014

Giardinetti della scuola elementare – piazza Santa Maria Nascente – Fenegrò

Cinemaperto 2014

Cinemaperto 2014

Notte Oscar

I film vincitori del premio Oscar 2014

Martedì 24 giugno ore 21,15

La Grande Bellezza

Oscar – Miglior film straniero

 

Giovedì 26 giugno ore 21,15

Dallas Buyers Club

Oscar – Miglior attore protagonista – Miglior attore non protagonista – Miglior trucco

 

Sabato 28 giugno ore 20,00

Film per bambini

Frozen

Oscar – Miglior film d’animazione – Miglior canzone

Notte mondiale

Se la nazionale italiana di calcio gioca nei quarti di finale

ore 22,00 partita in diretta

 

In caso di bel tempo portatevi la sdraio o il plaid

In caso di maltempo le proiezioni si effettueranno presso il Salone in poazza Santa Maria Nascente

Tags:


di Giancarlo Nicoli

Comune di Fenegrò – Elezioni amministrative

Votazione del 25 maggio 2014

Scrutinio effettuato lunedì 26 maggio 2014

Candidati sindaci e numero voti:

  • Mario Castelli 521 (Fenegrò cambia)
  • Claudio Canobbio 1021 (Fenegrò – Idee, persone e futuro. )

Candidati consiglieri nella lista “Fenegrò – Idee, persone e futuro” e numero voti di preferenza:

  • Caldi Paolo Maurizio 6
  • Galli Massimiliano 26
  • Grieci Giulio 23
  • Marinoni Marialuisa 18
  • Martini Aldo 8
  • Nicoli Giancarlo 26
  • Raso Mario 61
  • Rossi Annunciata 11
  • Rusconi Stefano 20
  • Sabatino Salvatore 10
  • Turbiglio Bruno 32
  • Uboldi Vera 34

Il primo consiglio comunale si terrà il giorno venerdì 6 giugno 2014 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze del Municipio.

L’Albo Pretorio on line del comune di Fenegrò e qui: http://www.halleyweb.com/c013100/po/il-comune-informa.php?x=

Tags:


di Giancarlo Nicoli

Fonte: TorinoToday.

Dal quartiere Pozzo Strada si alza vibrante una protesta contro le intimidazioni che alcuni padroni di cani avrebbero subito nei pressi della struttura di via Chambery angolo via Col di Lana. Le vittime sarebbero giovani ragazzi, proprietari di piccoli cani. I carnefici dei bulletti minorenni, già autori di numerosi episodi di violenza. Persone che si appropriano del recinto per intere mattinate e pomeriggi in compagnia di cani di grossa taglia. “Se hai un cucciolo non ti fanno entrare perché dicono che i loro cani sono aggressivi” ci ha raccontato una 15enne. Ma non tutte le discussioni, fino ad oggi, sono finite a parole. A qualcuno è andata anche peggio.“

L’articolo completo è qui:
http://www.torinotoday.it/cronaca/aggressione-ragazza-area-cani-bulli-via-chambery.html

Tags:

,

Next Page →

%d bloggers like this: